Patentino per gli scooter, i corsi solo nelle scuole guida

Sono in vigore dal 19 gennaio le nuove disposizioni legislative in tema di conseguimento dell’abilitazione per la guida di ciclomotori. La novità più consistente sta nella soppressione dei corsi di guida nelle scuole superiori

Sono in vigore dal 19 gennaio le nuove disposizioni legislative in tema di conseguimento dell’abilitazione per la guida di ciclomotori. La novità più consistente sta nella soppressione dei corsi di guida nelle scuole superiori, organizzati sinora dai Provveditorati agli studi. Un’iniziativa particolarmente apprezzata anche a Rimini: nel 2012 gli allievi ai corsi sul nostro territorio hanno sfiorato le 3 mila unità, mentre il totale negli ultimi quattro anni si avvicina ai 10 mila.

"Il cosiddetto ‘patentino’ si è rivelato un modo efficace di unire educazione stradale, interesse dei ragazzi, comodità di orari e risparmio per le famiglie - l’Assessore alla Mobilità della Provincia di Rimini, Vincenzo Mirra -. Con la nuova normativa, vigente da sabato scorso, anche se l’età per mettersi alla guida del ciclomotore resta inalterata a 14 anni, per ottenere l’abilitazione si dovrà sostenere un esame identico a quello della patente, presentandosi all’esame come privatista o seguendo il corso presso le autoscuole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Potenzialmente potrebbero dunque sorgere problemi e disagi, a partire da quelli economici, considerato che- con ogni probabilità- più oneroso sarà il frequentare le lezioni esterne piuttosto che presso il proprio istituto scolastico. Per questo confidiamo nella sensibilità e nell’attenzione delle stesse autoscuole - continua Mirra -. Ma soprattutto sarebbe opportuno, stante soprattutto la crisi economica ma anche l’aspetto culturale di legare educazione scolastica e educazione stradale, che il prossimo Governo rifletta meglio circa l’opportunità di confermare un passaggio così brusco da un sistema all’altro, senza alcuna possibilità di cuscinetto che tuteli ragazzi e famiglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal Galli al Fulgor, Alberto di Monaco: "Avete proprio tutto". E c'è chi gli propone: "Un chiosco di piadina nel principato"

  • Overdose sulla pista da ballo, scatta la chiusura per il Classic Club

  • Quattro bambini piccoli lasciati soli in casa, intervengono vigili del fuoco e polizia

  • Raid vandalico in spiaggia, stabilimento balneare completamente devastato

  • Assembramenti e norme anti-Covid, imposta la chiusura di 5 giorni alla discoteca

  • Via libera al pubblico per il doppio appuntamento della MotoGp di Misano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento