Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Patrick Zaki sarà cittadino italiano, Petitti: "Istituzioni sempre dalla parte dei diritti umani"

La presidente dell'Assemblea legislativa: "Un riconoscimento importante per ribadire che siamo al suo fianco"

"Un riconoscimento importante che fa sentire al giovane studente la vicinanza delle Istituzioni e dei cittadini italiani". Così la presidente dell'Assemblea legislativa Emma Petitti commenta la notizia del voto in Senato a favore della mozione per concedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki, lo studente egiziano iscritto all'Università di Bologna detenuto da oltre un anno nelle carceri egiziane con accuse pretestuose e ancora senza giudizio. "Come istituzioni- aggiunge la presidente Petitti- abbiamo il dovere di stare dalla parte della difesa dei diritti umani e di mettere in campo tutti gli strumenti possibili per fare pressione sul governo egiziano. La libertà di Patrick Zaki è una questione che ci riguarda tutti da vicino. Ed è per questo che andremo fino in fondo".

Da sempre l'Assemblea legislativa ha portato avanti la richiesta di scarcerazione del giovane studente, anche con una lettera firmata dalla presidente Petitti al ministro degli Esteri Luigi Di Maio per richiedere un impegno per la liberazione di Zaki e una lettera all’ambasciatore italiano in Egitto per chiedere un’accelerazione dei tempi della scarcerazione. Inoltre, nell'atrio del palazzo di viale Aldo Moro 50, sede del parlamento regionale, è esposto un ritratto proprio di Patrick Zaki realizzato con la calligraphy art che rappresenta una lettera, tradotta in sedici lingue, in cui si chiede maggiore attenzione al caso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrick Zaki sarà cittadino italiano, Petitti: "Istituzioni sempre dalla parte dei diritti umani"

RiminiToday è in caricamento