menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patrono della Polizia di Stato, premiate 5 ragazze che hanno salvato vittima di maltrattamenti

Intervenute durante una lite, hanno aiutato la minorenne a uscire dall'incubo e denunciare il fidanzato

Nella mattinata di lunedì, presso la Chiesa di Santa Maria dei Servi in piazzetta dei Servi, si è celebrata la messa dedicata a San Michele Arcangelo, patrono e protettore della Polizia.  Alla celebrazione hanno parteciperanno le autorità civili e militari della città e il personale di polizia e dell’Amministrazione civile dell’Interno con i loro familiari. Dopo la funzione i festeggiamenti sono proseguiti in piazza Cavour, dove la Questura di Rimini ha avuto il piacere di organizzare ed offrire ai cittadini un piccolo rinfresco. Nell’occasione è stato montato un gazebo dalla Divisione Anticrimine della Questura di Rimini, in cui vi era il personale ha spiegato il supporto e l’operato che ogni giorno la Polizia di Stato offre per contrastare la violenza sulle donne. Durante il rinfresco il Questore della Provincia di Rimini, il dottor Francesco De Cicco, ha consegnato un attestato di ringraziamento a cinque ragazze che, senza alcuna esitazione, erano intervenute durante una lite tra una coppia, durante la quale una minore era stata aggredita dal fidanzato coetaneo. Le ragazze, mettendo a rischio anche la propria incolumità, prontamente intervenivano portando in salvo la ragazza e prestandole le prime cure. Con il loro senso civico ed il loro supporto, dopo un anno di maltrattamenti, sono riuscite a far maturare alla minore la consapevolezza di denunciare fidanzato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento