rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

"Patto per la casa", in corso d'Augusto lo sportello per l'incontro tra proprietari e potenziali inquilini

E' stato approvato il progetto di start up finalizzato a creare un terreno fertile nella ricerca e nella messa a disposizione degli alloggi

Uno sportello nel cuore del centro storico per favorire il matching, l'incontro tra proprietari e potenziali inquilini e una campagna comunicativa per informare la comunità sugli strumenti a disposizione per l’agevolazione degli affitti. Step dopo step, assume concreta forma il percorso di attuazione del “Patto per la Casa”, il programma promosso dalla Regione Emilia-Romagna di concerto con gli Enti locali allo scopo di incrementare a regime l’offerta degli alloggi a canone calmierato, in un’ottica di rilancio del mercato immobiliare. Nella seduta di Giunta comunale che si è svolta martedì (12 settembre), è stato approvato il progetto di start up finalizzato a creare un terreno fertile nella ricerca e nella messa a disposizione degli alloggi.

Il progetto, dal valore complessivo di circa 25 mila euro - di cui 15 mila finanziati dalla Regione e oltre 10 mila desunti da un co-finanziamento dei Piani di Zona – si declinerà sul territorio di Rimini in due interventi la cui gestione è stata affidata ad Acer Rimini. 

Il primo prevede l’apertura entro fine settembre di un punto informativo lungo il corso d’Augusto, nella sede dell’ex Anagrafe, funzionale a fornire il supporto e il sostegno necessari ai proprietari e agli inquilini a livello informativo e per la fornitura dei servizi. L’ufficio (gestito da Acer in collaborazione con un esperto del mercato delle locazioni) sarà aperto due giorni a settimana e, a partire dalla raccolta delle adesioni degli interessati, costruirà la banca dati necessaria per promuovere l’incontro tra gli affittuari e i proprietari degli immobili. Ricordiamo a tal proposito che uno dei punti focali del progetto 'Casa Rimini' risiede proprio in un pacchetto di agevolazioni economiche per i soggetti gestori/proprietari che, per ogni alloggio effettivamente locato, riceveranno dei tagli tributari (riduzione Imu) oltre a contributi per interventi manutentivi, garanzie e spese legali e di gestione del contratto (fino ad un massimo di 12.000 euro per tutta la durata del contratto).   

Il secondo intervento, invece, sarà focalizzato sul piano di comunicazione per la città: una campagna a larga diffusione che si baserà sull’utilizzo di più strumenti di carattere informativo. Anche in questo caso, la gestione è sotto l’egida di Acer Rimini, la quale si avvarrà della collaborazione di uno studio grafico.   

“Si aggiunge un nuovo tassello del ‘Patto per la Casa’, un innovativo strumento per il sostegno della locazione composto da un insieme integrato di azioni, che stiamo cominciando a declinare sul territorio e che giovedì 28 settembre sarà oggetto di un tavolo di confronto con le associazioni di categoria e i soggetti interessati - è il commento di Kristian Gianfreda, assessore alle Politiche per la Casa del Comune di Rimini –. Avere un luogo fisico in cui i cittadini (dai proprietari ai potenziali affittuari) possono rivolgersi per chiedere informazioni e per ricevere il servizio che necessitano, è un grande valore aggiunto, al fine di incentivare il reale coinvolgimento della comunità in questo percorso, facendo funzionare nel concreto il motore della macchina del ‘Patto per la Casa’. Un’ulteriore dimostrazione dell’impegno messo in campo dall’amministrazione comunale sul macro-tema delle politiche abitative: una questione che sta interessando tutto lo Stivale, da Nord a Sud, e su cui, come Comune di Rimini, stiamo investendo con determinazione, in attesa che il Governo nazionale metta mano a delle carenze legislative che pesano sul mercato immobiliare e che non sono più tollerabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Patto per la casa", in corso d'Augusto lo sportello per l'incontro tra proprietari e potenziali inquilini

RiminiToday è in caricamento