Controllo antidroga alla Molo Street Parade, gruppo di giovani aggredisce carabinieri

Uno degli assalitori è stato arrestato dai militari dell'Arma mentre gli altri sono riusciti a scappare

Momenti di forte tensione, nella notte tra sabato e domenica alla Molo Street Parade, per dei carabinieri in abiti civili che stati assaliti da un gruppo anarchico insurrezionalista. Secondo quanto emerso, i militari dell'Arma stavano controllando la manifestazione in cerca di spacciatori e ladri quando gli estremisti di sinistra hanno iniziato a insultarli. Dalle parole si è presto passati ai fatti con gli anarchici che hanno letteralmente aggredito i carabinieri scatenando un vero e proprio putiferio. Ne è nato un tafferuglio coi militari che si sono difesi riuscendo a bloccare un componente della banda mentre, gli altri, sono riusciti a fuggire tra la folla. Ad essere arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale è stato un 28enne, già noto alle forze dell'ordine e che poi si è scoperto essere un appartenente ai gruppi di estrema sinistra. Due dei carabinieri, colpiti con calci e pugni, sono stati costretti a ricorrere alle cure dei sanitari e sono stati poi dimessi con una prognosi di 7 giorni. Nella mattinata di lunedì l'anarchico è stato processato per direttissima e, il giudice, dopo aver convalidato il fermo ha disposto per il 28enne gli arresti domiciliari a Bologna in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento