Pattugliata l'intera città di Rimini, gli agenti scovano un pusher nel residence

Operazione "Security Breath" svolta in tutta Italia nelle giornate del 26, 27 e 28 febbraio

Tre giorni di controlli a tappeto per il personale della Questura di Rimini che, nell'abito dell'operazione "Security Breath" svolta in tutta Italia nelle giornate del 26, 27 e 28 febbraio, hanno portato all'arresto di un pusher e alla denuncia a piede libero di 7 persone. Nel dettaglio, a finire in manette, è stato un 48enne straniero che, controllato in un residence, grazie al fiuto dei cani antidroga è stato trovato in possesso di 350 grammi di hashish e 15mila euro in contanti ritenuti provento di spaccio. L'uomo, portato in Questura, è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Il pattugliamento delle varie zone della città ha portato alla denuncia di altri 7 stranieri, tutti trovati irregolari sul territorio italiano, che sono stati muniti di provvedimento di espulsione. Il controllo in una struttura alberghiera abbandonata, nel territorio del comune di Riccione, ha poi permesso di trovare oltre 100 chili di rame e due biciclette rubate. In totale sono state identificate 700 persone e fermati 500 veicoli.

Operazione "Security Breath" | IL VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento