Paura alla stazione ferroviaria, due donne prese a calci da uno sconosciuto

Il parapiglia si è scatenato nella mattinata di domenica quando l'uomo ha avvicinato le signore sedute su una panchina

Si sono rivolte agli agenti della Polfer le due donne che, nella tarda mattinata di domenica, sono state prese a calci da uno sconosciuto alla stazione ferroviaria di Rimini. Il parapiglia si è scatenato verso le 12 quando l'uomo, un italiano, pare senza alcun motivo si è avvicinato alle vittime sedute su una panchina. Secondo quanto emerso, dopo averle apostrofate avrebbe iniziato ad insultarle per poi far partire i calci che hanno raggiunto una di loro alle gambe e poi allontanarsi in tutta fretta. Le malcapitate sono corse immediatamente al posto di polizia e, gli agenti, hanno ricostruito la vicenda attraverso la visione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso. Le vittime, tuttavia, non hanno voluto sporgere denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento