Pedopornografia: nel Compartimento di Rimini arrestate 8 persone e 26 denunciate

Il bilancio 2014 del Compartimento della polizia Postale, il 10 febbraio gli agenti nelle scuole per incontrare 60mila studenti sul tema del cyberbullismo

Numeri impressionanti quelli diffusi dal Compartimento della polizia Postale che, nel tracciare un bilancio del 2014, ha stilato un elenco di 8 persone arrestate, e 28 denunciate, per pedopornografia online. Allo stesso tempo sono stati monitorati 368 siti web, dei quali 17 pedopornografici inseriti in black list. Sono state inoltre denunciate 121 persone per diffamazione, 33 per accesso abusivo ai sistemi informatici, 31 per sostituzione di persona. Nello specifico, nell’anno 2014, sono stati denunciati 25 minorenni, 13 per accesso abusivo a sistemi informatici, 4 per molestie e minacce tramite internet, 2 per sostituzione di persona, 2 per diffamazione a mezzo internet, 4 per divulgazione di materiale pedopornografico tramite i social network. Il Compartimento polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna ha effettuato, nel corso dell’anno 2014, 155 incontri didattici ai quali hanno partecipato circa 20.000 studenti e circa 800 insegnanti.
Prevenzione e formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web.

Ed è proprio per questo che, il 10 febbraio, la polizia Postale e delle Comunicazioni, si recherà all’Istituto Comprensivo di Misano Adriatico dove, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, si terrà il workshop sul tema del cyberbullismo  che conivolgerà le scuole delle province di Bologna, Ferrara, Forlì, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini. Si tratterà di un’edizione speciale del progetto "Una vita da social" che prevede workshop in contemporanea il 10 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani. La polizia Postale e delle Comunicazioni incontrerà oltre 60 000 ragazzi in occasione del Safer Internet Day, con lo slogan  “Creiamo insieme un internet migliore”.

"Una vita da social" è un progetto itinerante sviluppato dalla polizia Postale e delle Comunicazioni che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online. Il progetto si compone inoltre di una pagina facebook una vita da social  nella quale vengono riportate tutte le attività e le impressioni dei giovani studenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento