menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per gli albergatori riminesi nasce una nuova associazione di categoria

Presentata Made in Rimini Holidays, una rete di imprese formata dagli associati ai consorzi Alberghi Tipici Riminesi, Piccoli Alberghi di Qualità e alla Cooperativa Torre Pedrera Hotels

Intorno ad un giudizio condiviso sul modello turistico riminese, che in questi mesi si è tramutato in azione e quindi in un progetto definito, è nata Made in Rimini Holidays, una rete di imprese formata dagli associati  ai consorzi Alberghi Tipici Riminesi, Piccoli Alberghi di Qualità e alla Cooperativa Torre Pedrera Hotels. Made in Rimini Holidays?, grazie all’accordo di collaborazione con Confartigianato Rimini, darà vita ad un’aggregazione in rete di oltre 4.000 imprenditori della Provincia di Rimini. E’ il ceto medio produttivo che quotidianamente, con varia modalità ed intensità, incrocia la propria attività professionale o d’impresa nell’ambito turistico. Da qui la decisione di mettere al servizio della principale economia riminese il valore del ‘lavorare insieme’. Gli imprenditori fanno riferimento alle categorie presenti in Confartigianato. Si aggiungono 120 imprese alberghiere. "Siamo persone e imprese convinte artefici dell'ospitalità tradizionale riminese - si legge in una nota stampa - della cultura dell'accoglienza tipica, alberghi di piccole e medie dimensioni all'insegna della qualità e del rapporto stretto con le altre categorie economiche attive nel turismo. Vogliamo dare adeguata rappresentanza politico-sindacale, servizi e consulenze altamente professionali, nuove opportunità di crescita e profitto per gli Attori del Turismo ‘Made in Rimini’. Lavoriamo per darci una rappresentanza alberghiera capace di mettere il turismo al centro di ogni politica economica e di dialogare insieme alle altre categorie economiche (dagli stabilimenti balneari al commercio e alla ristorazione, dall'artigianato di produzione e di servizio all'agro-alimentare ed eno-gastronomico, dallo sport e il benessere alle attrattive culturali del nostro entroterra, etc.) e alle Istituzioni Pubbliche per ideare e realizzare progetti e azioni comuni per il turismo e il nostro territorio. Puntiamo sul sistema ‘Rete di Imprese’ come modello organizzativo per far crescere la qualità di imprenditori e imprese, costruire nuovi prodotti turistici, nuove strategie di marketing, nuove azioni promo-commerciali, per aprire una nuova stagione di rilancio e successo del turismo riminese. Intendiamo rappresentare nel panorama associativo un'organizzazione aperta e apartitica, capace di fare ‘politica per il turismo’ in autonomia, senza sudditanza rispetto al potere politico, ma con spirito di collaborazione e responsabilità con tutti coloro che credono nello sviluppo turistico del nostro territorio".

L’accordo di collaborazione fra Made in Rimini Holidays? e Confartigianato mira all’efficientamento organizzativo e gestionale, all’innovazione di processo e prodotto, all’internazionalizzazione del mercati di riferimento, alla formazione continua degli imprenditori e del personale addetto L’ambito operativo s’innesta nel quadro normativo dell'organizzazione turistica pubblica, che favorisce la nascita di Distretti Turistici Integrati, nonché lo sviluppo progressivo delle modalità del destination marketing. Le aree di azione sono particolarmente rivolte a modernizzare il prodotto turistico riminese classico - il balneare - integrandolo con prodotti e servizi in grado di esaltarne le caratteristiche e renderlo più attraente ed interessante. Sviluppare alleanze strategiche con fornitori di servizi complementari al prodotto balneare integrato (ricettivo+spiaggia+ristorazione+eventi) di cui sopra; concretizzare collaborazioni con gli Enti Locali territoriali per conseguire una maggiore integrazione del prodotto di cui ai punti precedenti con il complessivo territorio romagnolo; produrre iniziative promo-commerciali di carattere innovativo, volte a sviluppare una maggiore internazionalizzazione nella distribuzione del prodotto turistico trattato. Iniziative che i soci promotori della Rete intendono svolgere in parallelo e in modo coordinato alle azioni di marketing prodotto di cui ai punti di cui sopra, riducendo nel contempo i costi dei singoli operatori. In tal modo si pongono le condizioni per conseguire la valorizzazione del marchio identificativo Made in Rimini, che associa la notorietà della città di Rimini sui mercati turistici internazionali unita alla forza specifica dei singoli prodotti che ne costituiscono i fattori fondanti (mare, turismo, arte, cultura, eno-gastronomia, grandi eventi, etc.)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento