rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Per il patrono della Municipale consegnati gli encomi agli agenti che si sono distinti

Il sindaco Sadegholvaad: "Con questa cerimonia vogliamo ringraziare di cuore le donne e gli uomini della Polizia Locale che tutti i giorni lavorano con determinazione per la sicurezza e il bene della nostra comunità"

In occasione della ricorrenza odierna di San Sebastiano, il sindaco del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad e il Comandante Andrea Rossi hanno consegnato gli encomi al personale della Polizia Locale che quest’ultimo anno si è particolarmente distinto per l’impegno profuso e i risultati raggiunti. A ricevere l’encomio all’interno del Nucleo della Sicurezza Urbana per le spiccate qualità professionali e un non comune intuito investigativo, grazie alle quali è stata smantellato un sodalizio criminale coinvolto nello spaccio di sostanze stupefacenti presso la Stazione Ferroviaria riminese, l’agente Marika Granito, l’assistente scelto Antonio Lacidogna, l’agente Damiano Lolli, l’agente Gianluca Marchini, l’assistente Roberto Perrone, l’assistente Franco Ruggeri, l’assistente capo Massimo Schiaratura e l’assistente scelto Maurizio Solda’.  Per quanto concerne l’organico della Polizia Amministrativa, sono stati assegnati degli encomi al commissario capo coordinatore Letizia Orioli, l’ispettore Gabriele Bartolini, l’assistente capo Debora Donati, l’assistente capo Letizia Ferri, l’agente Cellarosi Mariapia e l’assistente Daisy Mariani come segno di gratitudine per la complessa attività - portata a temine ad agosto - a seguito della quale sono stati apposti i sigilli a una struttura ricettiva gestita da un gruppo criminale dedito alla truffa.  

La Municipale festeggia il patrono e premia gli agenti meritevoli

Tributo di lode anche per la Squadra Giudiziaria, impegnata quotidianamente nel contrasto del fenomeno dello spaccio. Il 30 marzo, in particolare, è stata conclusa una complessa indagine con l’arresto di due spacciatori e il sequestro di oltre mezzo quintale di sostanze stupefacenti per un valore superiore a mezzo milione di euro nascosto nel sedile di un veicolo utilizzato dall’organizzazione criminale. Un’attività investigativa molto intensa che ha contribuito a esaltare il prestigio della Polizia Locale e grazie alla quale l’ispettore superiore Vincenzo Reale, l’assistente capo Beatrice Mulazzani, l’assistente capo Morri Alessandro, l’assistente capo Francesco Gulletta, l’assistente Marcello Fonte, l’assistente Luca Corsini e l’assistente Giuseppe Chiodi sono stati insigniti dei rispettivi encomi. A Reale, Mulazzani, Morri, Corsini e Chioso, insieme all’assistente capo Antonio Lacidogna, inoltre, è stato conferito l’encomio per l’operazione del 4 febbraio che ha portato alla scoperta di un’organizzazione criminale che, utilizzando alcuni locali ad uso lavanderia a gettoni, gestiva il confezionamento e lo spaccio di droga.  

Presente all’’appello’ anche il settore del Reparto Mobile, di cui si sono ricodate oggi in particolare due operazione. La prima, risalente a inizio agosto, che ha avuto come esito l’arresto di un automobilista che, di fronte all’alt degli agenti, si era dato a una folle fuga al volante, seminando pericolo e mettendo a repentaglio l’incolumità sua e delle altre persone incrociate durante il percorso. Un inseguimento di circa tre chilometri per nulla semplice da parte degli agenti Lugi Filippini, Sonny Ceccaroni e Filippo Balducci che oggi, nella sala della Palazzina Roma, hanno ritirato il meritato encomio. Premiati anche il sovrintendente Marco Guerrieri e l’agente Emil Zanon per l’operazione di polizia stradale portata a termine a gennaio che ha permesso di risalire al proprietario e conducente di un veicolo - fuggito a dei controlli - che era stato coinvolto in un sinistro stradale e che, dopo la collisione, per scappare, aveva causato non pochi danni all’arredo urbano. 

Nel Reparto Mobilità e Sicurezza, nel 2022, è stata particolarmente incisiva anche l’attività svolta dall’ispettore Marco Bardelli, insignito anche lui oggi pomeriggio di un encomio, per aver frenato, il 25 agosto, una sanguinosa colluttazione, garantendo l’arresto dell’aggressore e il soccorso della persona rimasta ferita.  Gli encomi sono stati attribuiti poi agli agenti Enrico Palazzi Rossi e Maria Vincenza Casale del Reparto Mobilità e Sicurezza Stradale per aver posto la parola fine ai reati di individui che acquistavano beni in maniera fraudolenta ricorrendo a degli escamotage con il sistema contactless.  

Oltre alla consegna degli encomi, non è mancata la parte dedicata agli elogi. Gli agenti Giovanni Milano e Fabio Orlandi del Reparto Mobilità e Sicurezza Stradale hanno ricevuto l’elogio per la prontezza operativa dimostrata durante un inseguimento del 25 febbraio verso un fuggitivo, consegnato poi alla Polizia di Stato, mentre gli agenti della Polizia Locale del Distaccamento di Viserba Giammarco Nicoletti e Francesca Saccoccio per aver dato prova di grande spirito di servizio durante un incendio scoppiato a inizio gennaio.  

“Con questa cerimonia vogliamo ringraziare di cuore le donne e gli uomini della Polizia Locale che tutti i giorni lavorano con determinazione per la sicurezza e il bene della nostra comunità, facendosi protagonisti di azioni di eccezionale valore - è il commento del Sindaco del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad – Un lavoro prezioso, insostituibile, frutto dell’intreccio di più doti e qualità: competenza, professionalità, fermezza, rispetto dell’altro, onestà, sensibilità, tutti aspetti che concorrono nella costruzione del bene sociale del territorio e della civile convivenza, a tutela dell’intera collettività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il patrono della Municipale consegnati gli encomi agli agenti che si sono distinti

RiminiToday è in caricamento