Per il presidente della Repubblica Mattarella un bagno di folla "tricolore" a Rimini

È un vero e proprio bagno di folla quello che ha accolto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine del suo intervento all'assemblea annuale dell'Anci in corso a Rimini

Foto Dire

Chi gli chiede, accontentato, un selfie; chi una stretta di mano; chi gli porta i suoi saluti dalla terra d'origine. È un vero e proprio bagno di folla quello che ha accolto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine del suo intervento all'assemblea annuale dell'Anci in corso a Rimini. Sceso dal palco il capo dello Stato si ferma con diversi sindaci, tra cui quello di Forli', Davide Drei, e quello di Benevento, Clemente Mastella, e stringe molte mani, mentre il servizio dell'ordine fa fatica a contenere l'entusiasmo dei primi cittadini che si stringono intorno a Mattarella. Assolutamente non turbato, anzi, dall'affetto che i presenti gli mostrano.

Mattarella ha ringraziato il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, "che ci accoglie nella sua citta' con la sua straordinaria e dinamica cultura dell'ospitalità". Tra gli argomenti trattati quello del bando periferie: "E' altamente positivo che l'Anci abbia raggiunto un'intesa con il governo, in modo da confermare i finanziamenti previsti all'interno del Programma di riqualificazione delle periferie. Investire sulle citta' vuol dire investire sull'innovazione e sul futuro del Paese. Le periferie meritano impegno e progettualita'. Occorre restituirle a una piena vita cittadina sottraendole al rischio di degrado e di disgregazione sociale".

Nel corso dell'intervento, il presidente della Repubblica ha evidenziato come i comuni sono "le istituzioni pubbliche piu' importanti per l'effettiva integrazione dei migranti che vanno accolti" e "ai quali la nostra Costituzione riconosce protezione. L'integrazione e' un motore e garanzia di sicurezza pubblica. I comuni sono parte di questo motore come dimostrano le buone esperienze che, in questa materia, hanno realizzato. E' certamente importante comunque - come su ogni tema - ascolto reciproco e interlocuzione costruttiva con il Governo centrale".

Dal palco, il capo dello Stato ha evidenziato come "i bilanci in equilibrio, l'efficienza dei servizi, i diritti garantiti ai cittadini, la sinergia tra pubblico e privato, in modo che crescano le opportunita' per tutti, sono sfide a cui nessuna amministrazione puo' sottrarsi: il Comune e la Provincia come la Regione e lo Stato". Nel messaggio Mattarella ha sottolineato come "non ci sono, e non possono esserci cittadini di serie A e cittadini di serie B. Lo sforzo di superare gli ostacoli, di abbattere le barriere che impediscono pienezza e uguaglianza dei diritti costituisce un dovere costituzionale a cui continuamente siamo richiamati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo riguarda anche le condizioni delle aree interne del Paese, di chi vive nelle piccole isole, nei centri rurali, oppure in collina e in montagna - ha evidenziato -. La distanza dalle reti autostradali, le difficolta' di trasporto, e dunque di accesso a servizi essenziali, non possono diventare impedimenti strutturali a usufruire di una cittadinanza degna di questo nome. L'approvazione della legge sui Piccoli Comuni e' stata un passo avanti importante. Ma l'attenzione non va ridotta rispetto a un problema che resta nevralgico per l'unita' del Paese. Incoraggiare la permanenza - e il ritorno - nei borghi e nei piccoli centri, rafforzare i servizi, sostenere progetti per valorizzare le economie locali e per favorire il turismo sono obiettivi che non vanno cancellati dall'agenda dei governi regionali e nazionale". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento