rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Per la nuova piscina comunale a Viserba si entra nel vivo: impianto pronto nel 2024

L'assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli: "A breve sarà firmato il contratto per circa 200 mila euro per la progettazione definitiva alla ditta che si è aggiudicata l'appalto"

Per la nuova piscina comunale di Rimini, a Viserba, si entra nel vivo. Come spiega infatti questa mattina in commissione l'assessore ai Lavori pubblici Mattia Morolli illustrando il progetto, "a breve sarà firmato il contratto per circa 200.000 euro per la progettazione definitiva alla ditta che si è aggiudicata l'appalto con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, valutando in primis gli aspetti tecnici e poi quelli economici". Il raggruppamento vincitore, aggiunge, avvierà la progettazione definitiva ed esecutiva e l'acquisizione di tutti necessari nulla osta per avviare nel 2022 i lavori, che dovrebbero completarsi nell'arco di un anno e mezzo. Un eventuale stop "avrebbe conseguenze sia in termini economici, sia per quanto riguarda le tempistiche dell'opera "che, oltre ad essere attesa da tanti anni, andrà a riqualificare, rigenerare e arricchire di servizi sportivi e pubblici l'intera area". A sollecitare l'argomento sono le due mozioni presentate dai consiglieri Gioenzo Renzi di Fratelli d'Italia e Stefano Murano Brunori di Gloria Lisi per Rimini. Sul progetto, aggiunge Morolli, "abbiamo avuto numerosi confronti, sia con i residenti, sia con i rappresentanti delle scuole e le associazioni sportive. La realizzazione della nuova piscina consentirà di ridisegnare l'area tra via Sacramora e via Baroni, che sarà dotata di ulteriori servizi e attrezzature come il campo da basket, il campo da calcetto, l'area sgambamento cani e un parco giochi inclusivo.

"Il nuovo polo dell'acqua- conclude l'assessore- si calerà nel contesto di un quadrante nord che si sta trasformando, sia attraverso gli investimenti sulla mobilità e accessibilità, sia per gli interventi di riqualificazione urbana". Il nuovo complesso sportivo, del valore complessivo di circa otto milioni di euro, sarà dotato di una vasca principale da 10 corsie e due più piccole, dedicate all'acqua fitness, avviamento al nuoto per ragazzi e avvicinamento al nuoto per bambini.

Di parere diametralmente opposto è il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi che, in una nota stampa, invita l’Amministrazione Comunale ad "ascoltare le ragioni dei cittadini: Rimini necessità di un progetto lungimirante per la piscina, non certo quello pensato nel Parco Don Tonino Bello. Questa mattina con l’illustrazione della Mozione ho chiesto all’Amministrazione Comunale di sospendere la progettazione della Nuova Piscina Comunale nel Parco Don Tonino Bello e di ripensare il luogo di realizzazione e il progetto dell’impianto. L’impianto natatorio stravolge il Parco, riducendo la superficie del verde effettivo da 26.000mq a 12.000mq, in una zona Peep densamente popolata, usufruita quotidianamente dai residenti, dai bambini, dalla Scuola d’Infanzia “Acquamarina”, per l’attività all’aperto e dal Centro Sociale Anziani. Non è vero, che il “Parco resta uguale”. La Nuova Piscina Comunale è isolata nel Parco Don Tonino Bello di Viserba, come una struttura di Quartiere, invece di essere a servizio dell’intera città. L’accesso è raggiungibile da Rimini Nord (33.000 abitanti), dalla Via Sacramora con il nuovo senso unico, e dal resto della città (120.000 abitanti) dalla Statale Adriatica, intasando la Via Marconi, Via Beltramini, Via Baroni, con la previsione di 700/1000 auto al giorno. E’ certo, che il carico di traffico aumenterà. L’Amministrazione Comunale ha scelto il Parco Don Tonino Bello come unica area disponibile in tutta la città, nonostante lo snaturamento di un Parco pubblico, le difficoltà di accessibilità dalla città, la possibilità di scegliere un’altra area compatibile: con l’acquisizione dei diritti di superficie, le varianti urbanistiche, gli espropri, che sono le modalità ricorrenti per perseguire l’interesse pubblico".

"L’Amministrazione è in ritardo - prosegue Renzi - sono dieci anni che aspettiamo la Nuova Piscina Comunale, ma ricordo che è responsabilità della precedente Amministrazione, con alcuni Assessori ancora in carica, aver fatto naufragare il progetto di finanza per la realizzazione della nuova piscina comunale in via Della Fiera. Per questo, propongo, da un anno, la Nuova Piscina Comunale nella vasta area del Centro Sportivo di Rivabella, con i campi del rugby e del baseball, ottenuta dal Comune in diritto di superficie, che può essere ampliata in futuro con nuove strutture sportive, con tutti i servizi necessari, a cominciare dai parcheggi, senza impatto ambientale. Per la nuova Piscina Comunale, occorre non solo un luogo accessibile per la sua piena operatività, ma anche una superficie compatibile, (non certo il Parco Don Tonino Bello), per realizzare un progetto di eccellenza, con una vasca olimpionica di 50 metri, in grado di ospitare gare nazionali-internazionali di nuoto, e altre specialità, come il nuoto sincronizzato, la pallanuoto, i tuffi dal trampolino. E’ normale che nella Piscina Olimpionica di Riccione, venti giorni fa, si siano svolti i campionati italiani assoluti di nuoto, con la presenza di Federica Pellegrini, che ha scelto quella località per annunciare l’addio alla attività sportiva. Non è normale, invece, che molti riminesi praticanti il nuoto agonistico, e società sportive debbano andare ad allenarsi a Riccione, a Pesaro o a San Marino. Se sul piano economico, il Comune di Riccione con 30.000 abitanti, e la Repubblica di San Marino, possono sostenere i costi di gestione di una  piscina olimpionica, il Comune di Rimini, con 150.000 abitanti e capoluogo di Provincia, può farlo ancora meglio. Quindi l’Amministrazione Comunale, salvaguardi il verde del Parco Don Tonino Bello, in attuazione delle linee programmatiche annunciate sulla transizione ecologica, e attui un progetto competitivo e lungimirante, nell’interesse degli sportivi riminesi e di Rimini capoluogo turistico della Rive".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la nuova piscina comunale a Viserba si entra nel vivo: impianto pronto nel 2024

RiminiToday è in caricamento