rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Misano Adriatico

Perde il lavoro a causa del Covid e si reinventa spacciatore per pagarsi la cocaina

Il giovane pusher è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Misano che lo hanno rintracciato a causa della sua inesperienza da pusher

La sua inesperienza da pusher è costata le manette a un 22enne di Misano che, nella giornata di mercoledì, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Misano per spaccio di stupefacenti. Il giovane, finito nel mirino degli inquirenti dell'Arma, è stato pizzicato mentre cedeva una dose di cocaina e nel corso della perquisizione è stato trovato in possesso di un sacchetto con circa 70 grammi dello stupefacente. Arrestato, nella mattinata di giovedì è stato processato per direttissima. Difeso dall'avvocato Andrea Muratori il giovane ha dichiarato al giudice di aver perso il lavoro a causa del Covid e che, essendo un forte consumatore di cocaina, da poco tempo si era reinventato pusher per pagarsi il vizio. Nonostante la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dal pubblico ministero, il magistrato ha convalidato l'arresto e disposto il divieto di dimora in provincia di Rimini fino alla prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde il lavoro a causa del Covid e si reinventa spacciatore per pagarsi la cocaina

RiminiToday è in caricamento