Performance scadente della lucciola, il cliente si riprende i soldi con violenza

L'uomo, un camionista, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver rapinato la "bella di notte" che, a sua volta, è stata denunciata a piede libero

Verso le 2.30 di giovedì, al centralino dei carabinieri, è arrivata la telefonata di una prostituta che chiedeva aiuto in quanto appena rapinata nel parcheggio, lungo la Statale Adriatica, nei pressi dell'aeroporto. Sul posto sono state inviate due pattuglie dei carabinieri e, quando i militari dell'Arma sono arrivati, si sono trovati davanti la ragazza in evidente stato di agitazione che ha indicato l'autore della rapina. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti il presunto malvivente, un camionista 42enne di Chieti già noto alle forze dell'ordine, aveva contrattato una prestazione sessuale con la prostituta al prezzo di 35 euro. Terminato il rapporto, il camionista si è dichiarato insoddisfatto della perfomance a luci rosse e, con violenza e minacce, si è ripreso i soldi. Sono quindi scattate le manette ai polsi dell'uomo, con l'accusa di rapina, mentre la lucciola è stata denunciata a piede libero per inosservanza del foglio di via.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento