rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Pericoloso ricercato per omicidio arrestato dalla polizia, era in vacanza a Rimini

Lo straniero, latitante da 4 anni, è stato trovato in un albergo insieme alla sua fidanzata. Aveva ucciso un uomo a bottigliate in testa in Ucraina

E' stato individuato ed arrestato a Rimini, dove era venuto in vacanza con la propria fidanzata, un 30enne ucraino ricercato internazionale per omicidio. A permettere agli agenti di arrestare lo straniero è stato il sistema elettronico delle notifiche delle presenze negli alberghi. Il ragazzo, infatti, era arrivato in Riviera con la sua ragazza per trascorrere alcuni giorni di vacanza ma, quando è stato registrato nell'hotel, il sistema delle forze dell'ordine ha fatto scattare l'allarme. Il personale della squadra mobile, nella giornata di mercoledì, è quindi intervenuto nella struttura alberghiera e, dopo aver accertato che non ci fossero problemi per gli altri ospiti, è entrato in azione bloccando il 30enne che, seppur clandestino in Italia, aveva utilizzato i propri documenti per viaggiare. Portato in Questura per accertamenti, è emerso che si trattava di un pericoloso latitante che, nel settembre del 2008, aveva ucciso a bottigliate in testa un connazionale a Donetsk in Ucraina. Per quell'omicidio, nel febbraio del 2010 era stato emesso un mandato di cattura internazionale dalle autorità ucraine. Per il 30enne, al termine degli accertamenti di rito, sono scattate le manette ed è stato trasferito nel carcere dei Casetti a disposizione della Corte di Appello di Bologna in attesa di estradizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericoloso ricercato per omicidio arrestato dalla polizia, era in vacanza a Rimini

RiminiToday è in caricamento