rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cronaca

Perseguita e picchia l'assistente sociale che lo aveva aiutato e assistito

Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un tunisino per il quale è stato ravvisato il concreto rischio di recidiva

Perseguita l'assistente sociale che in passato lo aveva aiutato e assistito, arrivando a vere e proprie aggressioni fisiche nei confronti dell'operatrice. Un tunisino di 39 anni è stato arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Rimini, Raffaella Ceccarelli, su richiesta del sostituto procuratore, Davide Ercolani. L'assistente sociale si era vista costretta già in maggio a denunciare il Nordafricano per i continui pedinamenti e appostamenti, culminati in alcuni casi in vere e proprie aggressioni fisiche. Dopo mesi di percosse e minacce di morte, fino all'ultimo episodio grave dello scorso gennaio, sussistendo il concreto rischio di recidiva, il gip ha quindi disposto la custodia cautelare in carcere per il 39enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita e picchia l'assistente sociale che lo aveva aiutato e assistito

RiminiToday è in caricamento