Cronaca Cattolica

Perseguita la ex con telefonate e pedinamenti poi la minaccia di morte in un ristorante

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri dopo l'ennesima aggressione verbale avvenuta in un locale pubblico davanti a decine di persone

Si è concluso nella notte tra domenica e lunedì l'incubo di una donna finita nel mirino ossessivo dell'ex che, non rassegnandosi alla fine della relazione, aveva trasformato la vita di lei in un inferno. La vittima, che già da tempo era oggetto dell'ossessione di un 41enne residente a Cattolica, ha raccontato ai carabinieri dei continui pedinamenti di lui ai quali si aggiungevano telefonate e messaggi minatori. Domenica sera l'uomo aveva iniziato nuovamente a seguirla anche quando era entrata in un ristorante di viale Dante a Cattolica. Qui, davanti a tutti i clienti, il 41enne ha iniziato a minacciarla pesantemente arrivando a prometterle la morte nel caso in cui non avesse riallacciato la relazione. Spaventata, la donna ha chiesto l'intervento dei carabinieri ma anche davanti alle divise l'ex ha continuato a minacciarla tanto che alla fine i militari dell'Arma su disposizione del pubblico ministero Davide Ercolani, hanno ammanettato l'uomo con l'accusa di atti persecutori per poi trasferirlo nel carcere dei "Casetti" a disposizione della magistratura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la ex con telefonate e pedinamenti poi la minaccia di morte in un ristorante

RiminiToday è in caricamento