Rubano l'escavatore ma rimangono impantanati tentando il guado del fiume

Il furto è stato fatto nella notte tra sabato e domenica ai danni della ditta Pesaresi di Rimini

E' andata male ai malviventi che, nella notte tra sabato e domenica, hanno tentato il furto di due grossi escavatori nella sede della ditta Pesaresi di Rimini. L'allarme è scattato verso le 9 quando, in via Montemaggio, alcuni automobilisti hanno segnalato la presenza di uno dei due mezzi abbandonato in mezzo alla strada con il portellone del lato guida aperto e all’interno dell’abitacolo un martello a mazzetta e vari attrezzi da ferramenta oltre che le relative chiavi appese. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno subito notato la targhetta dell'azienda e hanno informato il responsabile della ditta il quale ha così scoperto che, i soliti ignoti, avevano fatto una visita al suo interno e che erano ben 2 gli escavatori che mancavano all'appello. I ladri, probabilmente utilizzando gli stessi mezzi pesanti, avevano sollevato il cancello esterno e ed erano fuggiti. Il secondo escavatore, tuttavia, è stato ritrovato verso il fiume Marecchia impantanato nel fango durante un tentativo di guado.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento