menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pessime condizioni igieniche e cibi scaduti: sanzionati 4 negozi

Nell'area di Borgo Marina i Carabinieri hanno eseguito alcuni controlli a locali della piccola ristorazione, trovando situazioni davvero paradossali

Nell’area di Borgo Marina i Carabinieri hanno eseguito alcuni controlli a locali della piccola ristorazione, trovando situazioni davvero paradossali, applicando quindi sanzioni salate e facendo immediatamente smaltire quei preparati di dubbia provenienza o confezionati senza alcun rispetto della vigente normativa igienico sanitaria. Ma per conseguire duraturi risultati occorre verificare il rispetto delle raccomandazioni effettuate e delle prescrizioni impartite.

Così nel tardo pomeriggio di giovedì i Carabinieri della motovedetta CC N510, unitamente ad 2 ispettori sanitari dell’A.U.S.L. di Rimini, hanno fatto dei nuovi controlli ad alcuni esercizi di piccola ristorazione, di preparazione e vendita di prodotti etnici nella zona di Borgo Marina. Erano le 18 quando scattava la nuova verifica negli esercizi pubblici di questa storica parte della città. Ancora una volta però queste attività gestite da pachistani, indiani, tunisini e cinesi, presentavano gravi carenze igienico sanitarie perché non avevano rispettato l’etichettatura dei cibi e la loro tracciabilità, vendevano prodotti senza la data di scadenza o già scaduti, nei frigo c’era commistione di varie tipologie di vivande e la preparazione di prodotti freschi avveniva in condizioni non sicure per la corretta conservazione dei preparati.

Quattro i negozi finiti nel mirino: 2 kebab, una macelleria islamica ed un supermarket gestito da cinesi. Complessivamente sono state fatte contravvenzioni per un importo di 13mila euro. Gli illeciti relativi alle violazioni per carenze igienico sanitarie, merce scaduta e mancanza etichettatura per la rintracciabilità, sono stati contestati e notificati direttamente sul posto ai titolari dei relativi esercizi pubblici. Inoltre venivano avanzate due proposte di chiusura per due esercizi (kebab) ancora una volta trovati a lavorare in pessime condizioni igienico sanitarie.


Proprio per il cattivo stato di conservazione di alcuni cibi, sono state sequestrate alcune derrate alimentari a base di germogli di soglia che poi saranno distrutti sotto la vigilanza ed il controllo dall’A.U.S.L.. Ai titolari ed ai lavoratori presenti venivano anche date precise prescrizioni su come condurre l’attività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento