Pet Therapy per i bambini del reparto di oncoematologa pediatrica

I piccoli pazienti dell'Ospedale Infermi di Rimini si sono recati a Luce sul Mare per una giornata insieme ai quattrozampe

Alla fine della scorsa settimana un gruppo di bambini del reparto di oncoematologa pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini si è recato a Luce sul Mare, il centro di riabilitazione privato accreditato di Bellaria Igea Marina, per vivere sotto l’occhio attento e vigile di tecnici ed esperti “A.A.A. Animali Amici”, un’esperienza ludica in compagnia di alcune specie animali che la struttura già utilizza con i propri pazienti per sedute di pet-therapy.   Finalità dell’attività proposta: distrarre il bambino dalla condizione fisica, offrire una valida alternativa per gestire le situazioni di stress psicologico che si creano durante i percorsi terapeutici e  restituirgli autostima, sicurezza e capacità relazionale. Tutte condizioni che in molti casi permettono di riacquisire le abilità motorie perse a causa della sofferenza.

Nei dettagli, l’intero progetto ha visto il coinvolgimento e la collaborazione di tre enti rilevanti nel territorio riminese: A.R.O.P, Associazione Riminese di Oncoematologia Pediatrica che sostiene da anni il bambino affetto da malattie oncoematologiche, la Cooperativa Sociale Luce Sul Mare, onlus che ha ospitato in termini organizzativi l'evento e la FIDER Fondazione Italiana Disabilità e Ricerca che promuove la ricerca scientifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento