rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Petizione on line chiede lo stop dell'Adunata a causa delle molestie. In poche ore firmano in 16 mila

Non una di meno Rimini prosegue nel percorso di raccolta delle segnalazioni: "Le molestie, che si ripetono a ogni Adunata, non possano più essere ignorate come in passato"

C’è chi chiede, attraverso una petizione, di sospendere per due anni l’Adunata Nazionale degli Alpini. "Non una di meno Rimini", che da anni si batte contro la violenza di genere, continua invece nel percorso di raccolta delle segnalazioni e attraverso il suo profilo Instagram spiega che ora “Mettiamo a disposizione di chiunque voglia denunciare un supporto legale e condividiamo le linee guida per farlo in autonomia”. Il tema delle offese e molestie alle donne durante l’Adunata Nazionale degli Alpini continua a tenere banco e ad alimentare il dibattito nell’opinione pubblica.

Non una di meno Rimini ribadisce che oltre i 160 racconti, complessivamente ci sono 500 segnalazioni di molestie. “Non consideriamo necessario che ci siano delle denunce per credere alla verità delle molestie, sappiamo che sono accadute. Molte di più di quelle che sono arrivate a noi”. E aggiungono: "Le denunce possono essere uno strumento in più perché le molestie, che si ripetono a ogni adunata, non possano più essere ignorate come in passato”.

"Quanto è accaduto, quanto viene riportato dalla cronaca è gravissimo, inaccettabile per le istituzioni e in particolare per uomini che sono e devono essere al servizio dello Stato. L'Italia si fonda sulla piena parità di genere e quindi deve ripudiare con forza quella sub-cultura di prevaricazione del maschile nei confronti del femminile. Quell'utilizzo del femminile come un oggetto che non è davvero compatibile con i principi costituzionali". Lo ha detto la ministra per le Pari Opportunità e la famiglia Elena Bonetti sulla vicenda degli Alpini a Rai News24.

E c’è chi ora chiede di sospendere l’Adunata a causa delle molestie nelle città ospitanti. E’ il titolo di una petizione pubblicata su change.org a cui in poche ore hanno già firmato oltre 16 mila persone. Nella petizione si spiegano le motivazioni. “La petizione chiede di sospendere per 2 anni le adunate degli Alpini in modo tale da dare un chiaro segnale che in quanto cittadini non siamo più disposti ad accettare un comportamento simile, svilente per le donne e per tutte le minoranze. Vogliamo che tutti si sentano liberi di occupare le città senza sentirsi minacciati e in pericolo. E' necessario che il Consiglio degli Alpini prenda dei seri provvedimenti, soprattutto in materia di rieducazione riguardo ai diritti umani: le scuse non sono più sufficienti”.

Dopo la prima denuncia sporta da una 26enne riminese per i fatti accaduti durante l’Adunata, è possibile che faranno seguito altre denunce alle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petizione on line chiede lo stop dell'Adunata a causa delle molestie. In poche ore firmano in 16 mila

RiminiToday è in caricamento