Piano occupazionale: il Comune di Rimini assumerà venti nuovi dipendenti

La copertura dei sette insegnanti di scuola infanzia, avverrà mediante concorso pubblico per titoli ed esami, la cui pubblicazione è prevista per il 30 giugno prossimo

Saranno assunti anche tre vigili urbani

Il Comune di Rimini assumerà venti nuovi dipendenti. Ai sette insegnanti di scuola infanzia che saranno assunti mediante concorso pubblico si aggiungono 13 dipendenti che saranno acquisiti tramite l'istituto del comando il personale dalla Provincia di Rimini e dall’Ausl. La Giunta ha infatti approvato nei giorni scorsi la delibera per la definizione del secondo stralcio del piano occupazionale per l'anno 2015. In particolare si tratta di tre agenti polizia locale, sei istruttori di categoria C, due esecutori per i servizi culturali, due istruttori direttivi economico - finanziari. Tre, invece, le assistenti sociali che daranno acquisite in comando dall'Ausl per presidiare le funzioni concernenti la tutela anziani e la tutela disabili, in precedenza gestite dall'Ausl stessa su delega del Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La copertura dei sette insegnanti di scuola infanzia, avverrà mediante concorso pubblico per titoli ed esami, la cui pubblicazione è prevista per il 30 giugno prossimo. Al personale precario dell’ente, ovvero ai dipendenti che hanno maturato almeno 36 mesi di servizio a tempo determinato presso il Comune di Rimini, è applicata la riserva del 40% dei posti, cioè due su sette. La scelta di acquisire tramite l'istituto del comando il personale dalla Provincia di Rimini risponde alla logica di anticipare con misure flessibili le decisioni che la Regione dovrà prendere attraverso la legge di riordino delle funzioni delle province recentemente presentata al Consiglio regionale. Attraverso il comando parziale del personale provinciale presso il Comune, infatti, si ottiene il duplice risultato di dare una risposta alle necessità del Comune e, nel contempo, di non sguarnire completamente l'organico provinciale, posto che la Provincia in questa fase di passaggio ha comunque mantenuto tutte le sue vecchie funzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

Torna su
RiminiToday è in caricamento