rotate-mobile
Cronaca

Il piano per una città più sicura: si triplicano le telecamere e con i rinforzi più controlli della Polizia locale

L'assessore alla Sicurezza Francesco Bragagni chiede però aiuto per l'estate: "Nel periodo estivo corrisponde un aumento di dotazione delle Forze dell’ordine purtroppo insufficiente"

Una città che vuole sentirsi più sicura. Per i suoi cittadini e per i turisti. Il consiglio comunale di giovedì (24 marzo) ha posto grande attenzione ai temi della legalità e della sicurezza. Prevenzione e azioni da adottare. Una lunga maratona, iniziata con l’intervento del prefetto Giuseppe Forlenza e proseguita con il dibattito in aula tra proposte e mozioni. L’assessore alla Sicurezza Francesco Bragagni ha illustrato quelli che saranno i provvedimenti del piano sicurezza: rinforzi alla polizia locale, più telecamere e richiesta di più agenti per il periodo estivo.

Telecamere triplicate

Sul tema della videosorveglianza l’estate porterà delle significative novità. “L’impegno dell’amministrazione per il controllo del territorio prevede l’attivazione di un numero significativo di telecamere nelle zone più a rischio di disordini e di episodi criminali – spiega l’assessore Bragagni -, il numero delle telecamere sarà sostanzialmente triplicato nel corso dell’anno, con particolare attenzione al Parco del Mare. Già da Pasqua l’entrata in funzione delle nuove telecamere, che verranno integrate poi nei mesi estivi”.

Più controlli della Polizia locale

Il piano assunzioni prevede il rinforzo della pianta organica della Polizia locale. Un tema che era stato a lungo trattato dalla nuova amministrazione in sede di campagna elettorale: “Il Comune si è prodotto nello sforzo di assumere 30 nuovi agenti, oltre a due funzionari, andando ad incrementare l’organico della Polizia Municipale, che era già stato allargato significativamente negli ultimi anni. Il corpo sale quindi a 240 unità, impegnate proficuamente nel territorio per far fronte a bisogni sempre nuovi e sempre maggiori”. L’assessore Bragagni sottolinea poi l’importanza del servizio notturno: “Il progetto Sun (sicurezza urbana notturna) sarà prorogato fino a dicembre 2022 e fin qui ha consentito il potenziamento dei servizi di presidio del territorio nell’orario che va dall’1 di notte alle 7 del mattino, con un incremento netto nel 2021 rispetto agli anni precedenti in vari contesti: i controlli anti-degrado sulle aree verdi sono stati 2.294, circa 300 in più del 2019, i sequestri di sostanze stupefacenti sono stati 36, quasi il doppio del 2020 e più del triplo del 2019, le ordinanze e le sanzioni contro lo sfruttamento della prostituzione ben 350, a fronte delle 281 del 2020 e delle 190 del 2019. Significativo anche l’apporto dell’unità cinofila grazie alla quale nel 2021 sono stati comminati 7 arresti per spaccio di sostanze stupefacenti e sequestrati 1,7 kg di droga”.

Più rinforzi estivi

Poi c’è la partita dei rinforzi estivi delle forze dell’ordine, un tema non di competenza diretta comunale, ma su cui l’amministrazione ha assunto l’impegno di un’azione politica: “Alla trasformazione del nostro territorio in una grande città nel periodo estivo corrisponde un aumento di dotazione delle Forze dell’ordine purtroppo insufficiente – ammette Bragagni -, perché se è pur vero, come precedentemente detto, che i Comuni possono operare significativamente in tema di sicurezza urbana, l’ordine pubblico rimane una tematica di competenza statale. L’Amministrazione si impegna da anni, nei momenti di confronto con il Ministero dell’Interno più volte organizzati, a richiedere un invio di un maggior numero di personale”.

Alcune proposte

Il tema sicurezza trova grande sensibilità anche tra i banchi della minoranza. Fratelli d’Italia, per voce del consigliere Gioenzo Renzi, chiede ad esempio l’istituzione di un presidio fisso di Polizia locale alla stazione e un impegno dell’amministrazione ad attivare tutte le azioni di controllo possibile per contrastare le situazioni malavitose che si vengono a creare soprattutto nella zona sud della città. La Lega ha proposto invece la nascita di una commissione permanente sulla Sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piano per una città più sicura: si triplicano le telecamere e con i rinforzi più controlli della Polizia locale

RiminiToday è in caricamento