menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano per la ripresa, anche sette sindaci del riminese scrivono a Bonaccini

"Vorremmo avere con lei un’interlocuzione trasparente al fine di portare un contributo positivo al suo lavoro sui tavoli governativi"

Confronto sulle misure presenti nel Piano nazionale ripresa e resilienza. Lo chiedono i sindaci di 17 Comuni romagnoli al presidente della Regione Stefano Bonaccini affinché sia garantita "un'interlocuzione trasparente al fine di portare un contributo positivo al suo lavoro sui tavoli governativi". Più nel dettaglio si tratta dei primi cittadini di Bellaria-Igea Marina, San Leo, Coriano, Casteldelci, Novafeltria, Talamello e Pennabilli in provincia di Rimini; Borghi, Dovadola, Gatteo, Predappio, Premilcuore, Rocca San Casciano, Sarsina, Sogliano sul Rubicone e Verghereto; Brisighella in provincia di Ravenna. Il Pnrr, scrivono, "rappresenta l'opportunità più importante di rinascita e di progresso che la nazione abbia mai potuto cogliere nella sua storia recente", dunque "non possiamo fallire". Dai Comuni non c'è la pretesa di mettere in campo "un progetto antitetico a quello già delineato dalla Regione", bensì di realizzare "un confronto costruttivo nel generale interesse delle nostre comunità".

Insomma "mano tesa nei confronti del presidente Bonaccini", ma "rammarico per essere stati esclusi fino ad oggi dall'interlocuzione avviata tra Regione e governo rispetto alla finalizzazione delle ingenti somme legate al Piano". Resta comunque la fiducia di "poterne parlare presto attorno a un tavolo. Tra le proposte: maggiori investimenti a contrasto del digital divide e un focus sulla digitalizzazione degli archivi comunali; potenziamento della medicina del territorio, secondo "il principio cardine della sussidiarieta' orizzontale e di coinvolgimento anche del privato accreditato"; edilizia scolastica. Poi un censimento dei progetti dei singoli Comuni in attesa di essere finanziati" per comprendere se arriverà sufficiente copertura per riuscire a candidare a finanziamento almeno un progetto per Comune. E ancora trasporti, ambiente e paesaggio, cultura e turismo. (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento