Il Psbo procede nei tempi: completati i lavori a Rimini Isola. Ora altri 4 cantieri

L’obiettivo del progetto consiste nella ristrutturazione e ottimizzazione funzionale dell’intero sistema fognario urbano della zona interessata

E’ stato completato da qualche giorno il primo cantiere legato al Piano di salvaguardia della balneazione. Si sono conclusi a fine luglio infatti i lavori del cantiere di Rimini Isola, l’intervento numero 11 nella programmazione del Psbo, per il risanamento fognario di una delle aree centrali della città. Realizzato all’interno del Parco Marecchia, uno dei principali polmoni verdi della città, a due passi dal Ponte di Tiberio, l’intervento da 4 milioni di euro riguarda la fetta di città compresa tra il deviatore del fiume Marecchia con il suo vecchio alveo, ed il porto canale. L’obiettivo del progetto consiste nella ristrutturazione e ottimizzazione funzionale dell’intero sistema fognario urbano della zona interessata.

In quest’ottica i lavori, che sono stati conclusi nel rispetto della tabella di marcia iniziale, hanno permesso di realizzare nuovi tratti di fognatura, impianti per la captazione delle acque ed un collettore che misura oltre 1.800 metri di lunghezza che parte dall’impianto di sollevamento fognario Laurana e termina all’altezza dello Stadio del Baseball (impianto I.S.A.). Grazie a quest’intervento si è potuto migliorare il sistema fognario del quartiere “Isola”, riducendo al minimo quei fenomeni di rigurgito o di allagamento nelle strade in caso di piogge che arrecano danni e disagi alla popolazione.

I lavori hanno consentito inoltre la dismissione dei due vecchi impianti di sollevamento Laurana e Ceccarelli, consentendo così di fatto l’eliminazione di uno dei due scolmatori diretti nel porto canale e la riduzione di frequenza di utilizzo dell’altro, che entrerà in funzione solo per eventi meteorici di portata eccezionale. In pratica, questo come gli altri lavori previsti dal PSBO, permetterà di recuperare e trattare le acque reflue anche durante episodi con piogge improvvise ed abbondanti.

Concluso il cantiere, le aree cantierate saranno state oggetto di opere di ripristino del manto erboso. Con queste ultime opere di rifinitura Rimini potrà vantare un nuovo parco verde, con il valore aggiunto di una rete fognaria efficiente, degna di una città moderna e turistica.  Con l’intervento in via di conclusione si restituisce alla città una sua parte strategica, migliorata, riqualificata e soprattutto resa efficiente nella componente ambientale.

PSBO: la situazione dei lavori -  Proseguono nel pieno rispetto dei tempi previsti, le azioni relative al Piano di Salvaguardia della Balneazione, il più importante intervento di risanamento fognario programmato in Italia del valore di 154 milioni di euro. Con questo piano, Rimini sarà la prima città a risolvere in maniera definitiva il problema degli scarichi a mare, problema comune a gran parte delle località costiere italiane, con un vantaggio in termini di ambiente e di qualità della vita per tutti, cittadini e turisti.

Il piano prevede la realizzazione di 11 interventi che coinvolgono l’intero territorio comunale ed è in pieno svolgimento. Oltre al cantiere di Rimini Isola, appena concluso, sono già stati avviati altri quattro interventi:raddoppio del depuratore di Santa Giustina (intervento 1): la sua entrata in funzione a regime completo è previsto per la primavera 2015, ma già ad ottobre sarà avviato in maniera parziale e graduale; realizzazione della Dorsale Nord (int. 3): al 61% di realizzazione, completamento previsto entro l’anno; separazione delle reti nella zona di Rimini Nord (int. 4): il I stralcio, che prevede l’adeguamento degli allacci dei privati alla rete fognaria già separata, è partita nel febbraio 2014 e si completerà entro il 2015; realizzazione Dorsale sud (int. 5): a giugno sono partiti i lavori del primo stralcio, che dovrebbero completarsi entro giugno 2015. L’intervento comporterà un investimento di 2,5 milioni di euro finanziati dal Comune di Rimini attraverso le risorse intercettate con il Piano Città.

A settembre inoltre prenderanno il via i lavori per la riconversione del depuratore Rimini/Marecchiese (int. 1) in vasca di accumulo, intervento da 3,5 milioni finanziato attraverso il contributo del Ministero. Tra risorse del Piano Città (7,5 milioni destinati a Dorsale Sud e alla realizzazione dell’intervento 8, la vasca di laminazione dell’Ospedale) e finanziamenti del Ministero dell’Ambiente (8,8 milioni), sono oltre 16 i milioni intercettati a contributo dell’opera di risanamento fognario riminese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento