menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sistema fognario: piano d'interventi per cinque anni

E’ stato presentato venerdì durante la Terza commissione consiliare dipartimentale il Piano Stralcio Operativo per gli interventi sul sistema Fognario di Rimini

E’ stato presentato venerdì durante la Terza commissione consiliare dipartimentale il Piano Stralcio Operativo per gli interventi sul sistema Fognario di Rimini. Per la prima volta il Consiglio Comunale si trova ad analizzare soluzioni e interventi concreti dopo essere stato oggetto di discussioni e atti di programmazione ed indirizzo. Il piano prevede nel periodo di competenza interventi complessivi per 132 milioni di euro, di cui già finanziati e in fase di realizzazione per 43 milioni.

Dei restanti 88 milioni di interventi, 25 milioni riguardano la zona Nord mentre 63 milioni sono destinati alla zona Sud. Comincia così il suo iter istituzionale il piano elaborato, su impulso del Sindaco, da Hera in collaborazione con gli uffici comunali preposti che ne hanno curato e controllato la coerenza tecnica e degli obbiettivi con le precedenti deliberazioni del Consiglio sull’argomento.

CARATTERISTICHE - In coerenza con gli obiettivi fissati la lente che ha guidato l’individuazione degli interventi da mettere in campo nel breve periodo è stata quella della Balneabilità. Altra caratteristica centrale del piano è quella di individuare interventi in grado di garantire al meglio il massimo del risultato rispetto alle risorse impiegabili. L’attuazione del Piano avrà effetti su tutti gli 11 scarichi a mare, 8 dei quali, alla fine degli interventi, non verranno più utilizzati per lo scarico di acque miste; i restanti 3 scarichi, oggetto dei primi interventi del Piano, vedranno per primi la riduzione degli episodi di apertura a mare e del volume delle acque scaricate così come un consistente miglioramento delle stesse mediante la riduzione del carico organico. Resta inteso che anche per questi ultimi viene confermato l’obiettivo di superamento dello scarico di acque miste come previsto dall’Atto d’indirizzo.

RISORSE - Ai fini della balneabilità con l’attivazione del Piano Stralcio Operativo nell’arco del mandato ci saranno intervenuti sull’80% della criticità. Per quanto concerne il capitolo delle risorse, il Sindaco ha ribadito quanto affermato in Consiglio Comunale: già da settembre si procederà ad una rigorosa valutazione di tutte le fonti di finanziamento possibili sia di soggetti pubblici terzi, sia di quelle che le attuali leggi di finanza pubblica mettono a disposizione del Comune.

APPROVAZIONE - Dopo la presentazione, il Piano Stralcio Operativo dovrà essere vagliato e approvato dalla 3a commissione per approdare poi al voto in Consiglio con la successiva programmazione nel piano degli investimenti 2012 e triennale del Comune di Rimini. Il piano sarà sottoposto anche alla valutazione dell’ATO nella sua funzione di titolare delle funzioni relative al Ciclo Idrico integrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento