menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piantagione di marijuana nell'asilo della parrocchia, sconcertati i sacerdoti

I religiosi hanno rassicurato le famiglie sulla assoluta affidabilità della struttura e messo alla porta l'inquilino che aveva realizzato la serra

Si dicono "sconcertati" i sacerdoti della parrocchia di San Giovanni Bosco a Misano Monte dove, i carabinieri, hanno trovato una piantagione di marijuana nella struttura che ospita l'asilo. Dopo l'arresto, da parte dei carabinieri, del 59enne che occupava gratuitamente da anni l'appartamento messo a disposizione dai religiosi nello stesso stabile della scuola, sono gli stessi Don Angelo, don Giuseppe e don Roberto a voler fare il punto sulla situazione. "Siamo allibiti per la notizia, non avendo mai sospettato nulla - commentano i sacerdoti. Appreso il fatto, desideriamo dichiarare la nostra completa estraneità ai fatti e per comunicare soprattutto che la nostra priorità assoluta sono i bambini. Dal momento che la vigilanza è sempre stata affidata alle maestre, intendiamo rassicurare le famiglie sulla assoluta affidabilità della struttura e sulla sua valenza educativa; l’asilo San Giovanni Bosco non è in alcun modo implicato in questi fatti. Per questo motivo, e anche in un frangente così spiacevole, abbiamo scelto di essere trasparenti, non abbiamo nascosto e protetto nessuno. Qualsiasi beneficio di pena di cui avrà diritto il nostro inquilino, non potrà in nessun modo essere eseguito nell’abitazione dove ha abitato fino ad ora e dove ha compiuto il reato. Questa è la nostra assoluta priorità".

piantagione marijuana asilo parrocchia misano monte 2-2-2

A dare il primo allarme erano stati i genitori dell'asilo che avevano avvisato i militari dell'Arma per un forte odore di cannabis che proveniva dal giardino della scuola materna. E' stato così scoperta nell'appartamento, occupato da un 59enne già noto alle forze dell'ordine, una serra per la coltivazione dello stupefacente. Nella stanza, infatti, era presente tutto il materiale per far crescere le piante rigogliosamente come ventilatori, concime e lampade. L'abitazione, di proprietà della parrocchia di Misano, era affittata da quasi un ventennio al 59enne che vanta già precedenti specifici. La perquisizione, oltre a 4 piante già in florescenza, ha permesso di scoprire della marijuana già seccata e pronta per essere venduta. Il tutto ha fatto scattare le manette ai polsi del coltivatore con l'accusa di coltivazione di marijuana e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento