Piazzale Kennedy, i turisti si "riprendono" la spiaggia: il punto sui lavori del Psbo

Il piano, messo in campo da Comune di Rimini, Gruppo Hera e Romagna Acque per un valore complessivo di 154 milioni di euro

Un'immagine di com'era il cantiere

Saranno riconsegnate entro sabato le ultime zone di spiaggia interessate dall’intervento in corso su Piazzale Kennedy, il principale cantiere del Piano di Salvaguardia della Balneazione ritenuto una delle più importanti opere idrauliche degli ultimi anni in Italia. Il piano, messo in campo da Comune di Rimini, Gruppo Hera e Romagna Acque per un valore complessivo di 154 milioni di euro, è stato segnalato dall’Onu come una delle opere principali, a livello internazionale, nella salvaguardia degli ambienti marini.

L’intervento su Piazzale Kennedy, cuore del Psbo e tra i più importanti sia per impatto sia per complessità, è stato avviato nel 2016 e vede ad oggi completati circa il 70% dei lavori. Con la consegna della spiaggia si chiude, dunque, la prima parte di intervento per la posa delle condotte sottomarine. La nuova fase riprenderà subito dopo l’estate per essere completata entro la prossima stagione turistica. Intanto nel cantiere procedono i lavori per completare una delle due vasche di accumulo, che complessivamente avranno un volume di 39mila metri cubi. Si tratta della vasca di prima pioggia (da 14.000 metri cubi) che sarà operativa già da questa estate, mentre i lavori sulla vasca di laminazione continueranno anche nei prossimi mesi per renderla pienamente operativa entro il 2018.

Un altro elemento qualificante è dato dal fatto che Hera, grazie a opportuni trattamenti di vagliatura e stoccaggio dei materiali derivanti dagli scavi, è riuscita a recuperare 25 mila metri cubi di sabbia di ottima qualità, con la quale ha proceduto al ripascimento dei litorali riminesi. L’operazione, per condurre la quale la multiutility ha studiato a fondo le caratteristiche del materiale scavato, s’inscrive  a pieno titolo fra le iniziative tese alla tutela delle delle nostre spiagge perché contribuisce a contrastare l’erosione del suolo e come buona pratica in un’ottica di economia circolare. Il tutto incrementa ulteriormente il valore del Psbo, non soltanto da un punto di vista ambientale ma anche in funzione della fruizione turistica delle spiagge.

Con la consegna della spiaggia e del Lungomare – che sarà riaperto al transito entro la fine di giugno - sta iniziando a prendere forma il progetto di riqualificazione complessivo che interessa piazzale Kennedy e che unisce il presidio di salvaguardia della balneazione alla trasformazione urbana: sopra la vasca sono infatti iniziati i lavori di realizzazione del Belvedere, un intervento architettonico - paesaggistico che ha lo scopo di mitigare l’impatto dei volumi necessari alla realizzazione dell’impianto e allo stesso tempo rappresenta uno stralcio del grande programma di rigenerazione del waterfront, il Parco del Mare. La piazza invece tornerà ad essere fruibile già quest’autunno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento