rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Coriano

Piazze, municipi e teatri con le luci spente. Una giornata dedicata al risparmio energetico

La campagna di sensibilizzazione intende coinvolgere l’intera cittadinanza invitandola, nei limiti delle possibilità, ad osservare alcune buone abitudini per il risparmio energetico

E’ l’11 marzo il giorno scelto per l'edizione 2022  di “M’illumino di meno”, la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita proposta ogni anno da Rai radio2 e Rai per il sociale. Il Comune di Coriano aderisce all’evento,  con lo spegnimento di alcune luci pubbliche: fino alle ore 23,30 di venerdì 11 marzo rimarranno, infatti, spente le luci di piazza Mazzini, quelle del Palazzo comunale e del Teatro Corte. La campagna di sensibilizzazione intende coinvolgere l’intera cittadinanza invitandola, nei limiti delle possibilità, ad osservare non solo venerdì, ma sempre, alcune buone abitudini per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile

Anna Pazzaglia, assessore: “Ogni cittadino può aderire all'iniziativa attuando azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi, riutilizzando i materiali, recuperando e rigenerando gli stessi, attenzione allo spreco in tutti gli ambiti dei consumi: (alimentari, trasporti, comunicazione) e promuovendo l'uso di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di rispetto per l'ambiente (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi)”.

Qui Cattolica

Il Comune di Cattolica, per l'occasione, spegnerà le luci di piazza Primo Maggio la sera di venerdì dalle 19:30 alle 20:30, proseguendo l'opera di sensibilizzazione sul tema dell'energia già cominciata con lo spegnimento delle luci di Palazzo Mancini avvenuto il 10 febbraio. Inoltre, invita tutta la cittadinanza, incluse le aziende, a spegnere le luci delle proprie abitazioni e delle proprie attività nello stesso orario: per raggiungere gli obiettivi di contenimento delle temperature, infatti, è anche necessario ridurre i consumi energetici e attuare tutte le azioni volte al risparmio di energia elettrica.

L'edizione 2022 della campagna mette al centro il ruolo propositivo e trasformativo della bicicletta e delle piante, perché entrambe hanno dimostrato di poter concretamente migliorare l'esistente. L'invito di M'illumino di Meno 2022 è a spegnere, pedalare, rinverdire e migliorare.

Qui Misano

Spegnere le luci e preferire la mobilità dolce ai mezzi a carburante: è questo l’invito che il comune di Misano Adriatico fa alla cittadinanza in occasione della 18esima edizione di “M’illumino di Meno”, l’iniziativa lanciata da Caterpillar e Rai Radio2, dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili.Venerdì 11 marzo, come gesto di sensibilizzazione, le luci della residenza comunale di Via Repubblica e della Palazzina Bianchini resteranno spente.

“’Pedalare, rinverdire, migliorare’ è il motto di questa diciottesima edizione di ‘Mi illumino di Meno’ – spiega l’assessore all’ambiente Nicola Schivardi -. Come amministrazione comunale di Misano Adriatico abbiamo voluto aderire all’iniziativa facendoci promotori di uno stile di vita sano e rispettoso dell’ambiente. Venerdì, dunque, invitiamo la cittadinanza, a partire dai dipendenti comunali, a recarsi al lavoro, a scuola o a fare la spesa a piedi o in bicicletta, rinunciando ai mezzi a carburante. Un’abitudine che invitiamo ad adottare nella vita di tutti i giorni, soprattutto quando il bel tempo lo consente. Resta l’invito, naturalmente, a prestare attenzione al risparmio energetico, spegnendo le luci o i dispositivi elettronici inutilizzati. Un’attenzione, quella ad un utilizzo morigerato dell’energia elettrica e del riscaldamento, che dobbiamo mantenere indipendentemente dall’iniziativa di venerdì, ancor più in questo periodo di rincari generalizzati”.

Qui Ausl Romagna

L’Ausl Romagna aderisce alle iniziative della XVI edizione di “M’illumino di meno - Giornata nazionale del Risparmio energetico” che ricorre venerdì 11 marzo: L’impegno dell’azienda va ben oltre la semplice adesione simbolica, con lo spegnimento delle luci nei principali parcheggi aziendali. Nel corso del 2021 infatti, nonostante il perdurare dell’emergenza legata alla pandemia, sono stati messi in campo numerosi interventi di riqualificazione energetica ottenuti anche grazie al cofinanziamento europeo dei Fondi Por Fesr erogati dalla Regione Emilia Romagna: completata la sostituzione di quasi 10.000 plafoniere nei principali presidi della Romagna, per un totale di quasi 1.000 tonnellate di Co2 risparmiate, l’azienda procederà con altre 4.000 plafoniere anche nel 2022, ottenute a costo zero come miglioria dell’appalto di manutenzione.

Sono state inoltre riqualificate sempre a costo zero ben sette centrali termiche aziendali, con installazione di caldaie a condensazione che complessivamente comporteranno un ulteriore. Per quanto riguarda le fonti rinnovabili, nel corso del 2021 è stata intrapresa la realizzazione di 7 impianti fotovoltaici (sui tetti di altrettanti ospedali di dimensione medio/piccola) oltre ai 12 già installati, che entro il primo trimestre 2022 porteranno la potenza solare complessiva da 815 a 1.225 kWp. Sono in fase di avvio lavori per altri 3 impianti fotovoltaici su pensilina, tramite i quali entro la fine del 2022 si installeranno ulteriori 857 kWp di potenza, fino a raggiungere un totale di oltre 2.000 kWp, con cui l’AUSL della Romagna ha intenzione di diventare l'azienda sanitaria più solare d'Italia. Venerdì 11 marzo, dalle 18.00 alle 19.00, in occasione della campagna e in contemporanea con la diretta radiofonica, sarà compiuto anche il tradizionale gesto simbolico di spegnere, per alcuni minuti, le luci delle aree parcheggio di varie sedi aziendali (ovviamente compatibilmente col mantenimento dei necessari standard di sicurezza).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazze, municipi e teatri con le luci spente. Una giornata dedicata al risparmio energetico

RiminiToday è in caricamento