rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Picchia la compagna davanti a tutti, la minaccia di morte con un coltello e poi la violenta

Arrestato l'uomo violento che ha seminato il caos nelle strade di Marina Centro prima di essere bloccato dalle Volanti della Polizia di Stato

Notte da incubo per una 55enne che è stata prima picchiata a sangue dal compagno, un 49enne finito poi in manette, e poi minacciata di morte e quindi violentata. Per la coppia la serata di domenica scorsa era iniziata nel peggiore dei modi: trovandosi in piazzale Boscovich a Rimini, l'uomo aveva iniziato a bere smodatamente tanto da diventare particolarmente aggressivo. All'improvviso i due avevano iniziato a litigare furiosamente con lui che aveva preso a pugni la donna tanto che, alcuni passanti, avevano chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Prima che arrivasse sul posto una Volante della polizia di Stato, però, la coppia si era allontanata dal piazzale del porto. Il 49enne, nella furia della lite, aveva perso il portafoglio che era stato trovato da una passante la quale aveva iniziato a seguirli per restituirlo. A causa dei fumi dell'alcol ingurgitato, però, l'uomo era rovinosamente caduto dalla bici sbattendo la faccia a terra. La ragazza che lo seguiva, vista la situazione, aveva allertato il 118 che aveva inviato un'ambulanza sul posto ma il ferito nonostante un brutto taglio sanguinante al volto appena aveva sentito le sirene era scappato inveendo contro i soccorritori.

Nel frattempo era arrivata anche una pattuglia della Polizia di Stato che aveva cercato di calmare il 49enne notando come la 55enne che si trovava con lui fosse estremamente intimorita dall'uomo. La donna, poi, aveva confermato quanto raccontato dai testimoni e che poco prima era stata picchiata dal compagno. Mentre l'uomo era stato trattenuto dalle divise per ulteriori accertamenti, la signora si era avviata verso la sua abitazione ma nonostante la presenza del personale della Questura il 49enne l'aveva minacciata "di fare i conti" quando sarebbe tornato a casa. Poco dopo anche l'uomo era stato rilasciato dagli agenti e la questione sembrava essere finita ma, nel giro di pochi minuti, alla centrale operativa della Polizia di Stato era arrivata una richiesta di soccorso sempre dalla 55enne.

La Volante si è così precipitata nell'abitazione della coppia trovando la donna all'esterno visibilmente scossa e impaurita che aveva raccontato al personale della Questura come il compagno fosse entrato dalla finestra e, puntandole un coltello alla gola, l'aveva minacciata di morte. Il 49enne è stato quindi bloccato e, dalla perquisizione, è spuntata la lama con la quale aveva intimidito la donna. Nonostante la presenza degli agenti, l'uomo si era quindi scagliato contro la 55enne urlandole "Sei contenta adesso? Adesso ti uccido". Trattenuto a stento dalle divise, alla fine è stato possibile riuscire a caricarlo sulla Volante e portarlo in Questura.

Anche la donna è stata portata negli uffici di piazzale Bornaccini e, una volta resasi conto di essere al sicuro, ha trovato il coraggio di raccontare la sua triste storia. Secondo quanto denunciato, infatti, la relazione tra i due era stata particolarmente burrascosa fin dal 2023. Soprusi, violenze fisiche e insulti che avevano portato la vittima a denunciare già allora il compagno violento che era stato arrestato una prima volta. Liberato, il 49enne aveva riallacciato la relazione e, nonostante i trascorsi, le violenze erano riprese tanto da provocare nella 55enne uno stato di profonda prostrazione. Nello specifico, poi, la vittima ha raccontato anche che quando il compagno era tornato a casa passando dalla finestra aveva anche abusato di lei prima che riuscisse a scappare e chiedere aiuto alla polizia.

Il 49enne è stato quindi arrestato con le accuse di maltrattamenti, violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale oltre ad essere denunciato a piede libero per porto di coltello e, al termine delle pratiche di rito, trasferito nel carcere dei casetti. Difeso d'ufficio dall'avvocato Igor Bassi, l'uomo nella giornata di martedì è comparso davanti al gip Manuel Bianchi per la convalida del fermo col giudice che ha confermato l'arresto e disposto nei suoi confronti la misura cautelare del carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la compagna davanti a tutti, la minaccia di morte con un coltello e poi la violenta

RiminiToday è in caricamento