Picchiati dal figlio tossicodipendente, fine di un incubo per i genitori

La coppia era da tempo vessata dal ragazzo che in più occasioni aveva alzato le mani sul padre e sulla madre

Si è concluso con l'arresto del figlio 21enne l'incubo di un padre e una madre costretti a subìre le percosse del ragazzo tossicodipendente. La triste vicenda inizia alla fine dello scorso luglio quando, dall'abitazione della famiglia, era partita una chiamata ai carabinieri che aveva fatto accorrere i militari dell'Arma della Stazione di Villa Verucchio. Dall'altra parte dell'apparecchio il padre aveva chiesto aiuto in quanto, il giovane, era in preda a un forte stato di agitazione. Quando la pattuglia era arrivata sul posto i carabinieri si erano trovati davanti marito e moglie, particolarmente spaventati, che portavano sul corpo ancora i segni delle percosse. La coppia aveva raccontato che il figlio prima li aveva minacciato e poi, passando alle vie di fatto, picchiati entrambi con la donna che era stata poi costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso da dove era stata dimessa con una prognosi di 10 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In quella occasione l'intervento dei carabinieri aveva scongiurato guai peggiori per i due genitori e, allo stesso tempo, il 21enne era stato denunciato a piede libero. madre e padre si erano affidati all'avvocato Alessandro Catrani e i successivi accertamenti, però, avevano fatto emergere un quadro ben più agghiacciante coi militari dell'Arma che avevano scoperto che non si era trattato di un episodio occasionale ma solo l'ultimo di una lunga serie. Vista la situazione, i carabinieri hanno quindi chiesto una misura coercitiva all'autorità giudiziarie e, al termine dell'indagine, il gip ha emesso una custodia cautelare in carcere nei confronti del figlio particolarmente violento. Il ragazzo, nella mattinata di venerdì, è stato rintracciato dai militari dell'Arma che lo hanno arrestato e portato in caserma. Al termine delle pratiche di rito, il 21enne è stato quindi trasferito nel carcere dei "Casetti" a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento