Piedibus, a scuola con sicurezza: il Comune chiede l'aiuto anche dei genitori

I genitori che volessero segnalare la propria disponibilità possono farlo direttamente alla Cooperativa Sociale Unitaria Pensionati, ai numeri 347-535704 o 3497811901

15 linee, circa 250 bambini coinvolti, 9 scuole coinvolte in tutto il territorio comunale. Questi i numeri attuali del progetto “Piedibus”, che mira a promuovere l’andare a scuola a piedi quale strumento per rendere la città più vivibile, meno inquinata e meno pericolosa. Con questo progetto, svolto in collaborazione tra il Comune di Rimini, la Cooperativa Unitaria Pensionati e con l’Associazione di Volontariato Madonna della carità, si dà l’opportunità ai bambini di riappropriarsi del piacere di camminare, fare del sano movimento, apprendere direttamente i fondamenti dell'educazione stradale in tutta sicurezza.

Si offre loro un'occasione in più per incontrarsi e socializzare anche con gli adulti che li accompagnano, riducendo nel contempo la concentrazione di traffico intorno alle scuole e l'inquinamento atmosferico. Negli anni il Piedibus ha progressivamente riscosso grande apprezzamento da parte delle famiglie e dei bambini che ne hanno usufruito, ritenendolo un valido strumento sia per responsabilizzare i bambini stimolandone l’autonomia, sia per ridurre il traffico intorno alle scuole. Numeri già importanti quelli attivati nel corso dei primi mesi dell'anno scolastico, ma che si pensa di aumentare ulteriormente tramite un approccio diverso e nuovo al progetto.

La novità a cui il Comune di Rimini e l'Ausl, insieme alle scuole e ai circoli didattici, sta lavorando in questo  nuovo anno scolastico, è quella di coinvolgere anche i genitori stessi nella gestione del progetto, chiedendo loro la disponibilità a diventare essi stessi degli accompagnatori per i propri figli e per i compagni di scuola, vicini di casa. L'ipotesi proposta nasce dalla consapevolezza che anche la presenza diretta dei genitori costituisca un buon esempio per i bambini, un modo per condividere insieme questo momento importante della giornata, senza la fretta e la concitazione che solitamente sono associate alla campanella di ingresso a scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un modo anche di ampliare ulteriormente le linee già presenti, implementando il servizio anche per coloro che, ad oggi, non possono usufruirne. I genitori che volessero segnalare la propria disponibilità possono farlo direttamente alla Cooperativa Sociale Unitaria Pensionati, ai numeri 347-535704 o 3497811901. Non solo un modo per risparmiare sui costi, ma soprattutto una nuova maniera di intendere il servizio in maniera condivisa e con spirito di corresponsabilità, trasformando anche I genitori e la famiglia in soggetti attivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento