rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Bellariva / Viale Rimembranze

Pistola sul bancone del bar, la bravata costa la denuncia a due ragazzini

Nei guai sono finiti due giovani stranieri deferiti dalla polizia di Stato per procurato allarme

Una bravata che è costata la denuncia a piede libero per due giovani ucraini, di 20 e 16 anni, deferiti dalla polizia di Stato per procurato allarme. I ragazzini, verso le 21.30 di domenica, si sono presentati in un bar di via Rimembranze, a Rimini, e dopo aver ordinato da bere hanno appoggiato una pistola sul bancone come a minacciare il barista. Dimostrando una buona dose di sangue freddo, non sapendo se si trattasse di un giocattolo senza il tappo rosso o fosse un'arma vera, l'uomo ha afferrato l'arma sottraendola agli stranieri e, allo stesso tempo, ha chiamato la polizia. Sul posto è intervenuta la Volante con gli agenti che, sequestrata la pistola, hanno accertato come fosse un giocattolo al quale era stato rimosso il contrassegno. I due ragazzini hanno tentato di giustificarsi ma, alla fine, è scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola sul bancone del bar, la bravata costa la denuncia a due ragazzini

RiminiToday è in caricamento