Più sicurezza in città: a Cattolica arrivano 19 nuove telecamere di videosorveglianza

Arriva la notizia del cofinanziamento del progetto di implementazione del sistema che permetterà anche di analizzare le targhe dei veicoli

Arriva la notizia del cofinanziamento del progetto di implementazione del sistema di videosorveglianza e controllo dei transiti (sistema Scnnt) nell’area urbana di Cattolica. Si tratta di un lavoro che prevede ulteriori 19 telecamere in varie zone del territorio, tra queste sono previste installazioni nell’area del Parco della Pace ed in Piazza Repubblica. La graduatoria definitiva è stata approvata dal Ministero dell’Interno nei giorni scorsi, il lavoro presentato da Cattolica è risultato il primo tra quelli presentati dai comuni della provincia di Rimini. Per la realizzazione dello stesso è prevista una spesa di 250mila euro che verrà cofinanziata al 50%. I fondi comunali sono già disponibili in bilancio.

L’entrata in funzione del nuovo impianto, come previsto dal progetto, avverrà entro la metà del 2020 anche se l’Amministrazione, appresa la notizia del cofinanziamento, è già all'opera per rispettare e possibilmente velocizzare l'iter del crono-programma con l'obiettivo di ultimare i lavori entro il 2019. Il progetto prevede, inoltre, che una parte delle nuove telecamere venga collegata al Sistema centrale nazionale targhe e transiti (Scntt), il data base delle forze dell’ordine che da Napoli è attivo per il servizio di controllo dei veicoli circolanti rubati, non assicurati, non revisionati o comunque sospetti e segnalati. L’arrivo dei fondi fa seguito alla firma in Prefettura del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” avvenuta lo scorso 30 giugno quale impegno di ambo le amministrazioni per l’adozione di strategie congiunte in tema di pubblica sicurezza.

“Sono molto soddisfatto – commenta il Sindaco Mariano Gennari - per questa notizia. È stato raggiunto un ottimo risultato, il lavoro di squadra e la programmazione hanno consentito di cogliere questa opportunità di finanziamento. L’Amministrazione ha già impegnato le somme a bilancio per questo progetto ed il cofinanziamento ottenuto permette di realizzare un opera sul territorio ottimizzando l'utilizzo delle risorse comunali. Quello della sicurezza è un tema molto sentito dalla cittadinanza. L’implementazione del sistema di videosorveglianza sarà un ulteriore tassello per garantire la sicurezza sul nostro territorio oltre ad essere uno strumento utile alle nostre Forze dell’Ordine per le loro indagini nelle di attività di contrasto alla criminalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento