Pizzicato col cellulare rubato, scatta la denuncia a piede libero per ricettazione

Il telefonino era stato asportato lo scorso giugno in una abitazione di Sant'Agata Feltria ed è stato ritrovato dai carabinieri

Il possesso di un cellulare rubato ha fatto guadagnare una denuncia a piede libero per ricettazione a un albanese 33enne pizzicato, nella giornata di martedì, dai carabinieri di Novefeltria. A finire deferito all'autorità giudiziaria è stato lo straniero, residente nel savonese, ma domiciliato in val Marecchia. I carabinieri della Stazione di Sant'Agata Feltria, nel corso di una perquisizione, hanno trovato il telefonino al 33enne. L'apparecchio, del valore di 300 euro, era stato rubato lo scorso giugno in una abitazione di Sant'Agata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento