Pizzicato con 1,5 chili di marijuana nella cucina, manette per un pusher straniero

Fermato per un controllo dai carabinieri, l'albanese è stato seguito dai militari dell'Arma fino alla sua abitazione permettendo di scoprire il deposito di "erba"

Maxi sequestro di marijuana da parte dei carabinieri di Riccione che, in seguito a un normale controllo stradale, hanno arrestato un pusher con 1,5 chili di "erba". Tutto è iniziato verso le 23 di giovedì quando, in viale Michelangelo, i militari della Perla Verde hanno fermato un 26enne albanese in sella a uno scooter che, alla vista delle divise, ha cercato di fare di tutto per evitare il controllo. Insospettiti dalle manovre dello straniero, i carabinieri lo hanno bloccato e, alla richiesta dei documenti, il 26enne ha ammesso di averli dimenticati nella sua abitazione che si trovava poco lontano. All'insistenza della pattuglia dell'Arma, l'albanese ha condotto a casa i militari per mostrare loro i documenti ma, una volta nell'appartamento, l'albanese ha iniziato a mostrarsi sempre più nervoso tanto che, i carabinieri, hanno deciso di perquisire l'abitazione. Nascosti in cucina sono quindi spuntati 13 panetti di marijuana, per un totale di 1,5 chili oltre a un bilancino di precisione e a tutto il materiale per confezionare le dosi. Il 26enne, già noto alle forze dell'ordine e nullafacente, è stato quindi portato in caserma per gli accertamenti di rito e, dopo una notte in camera di sicurezza, processato per direttissima venerdì mattine e condannato agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento