Spessore apre il "Campobase" del gusto: in arrivo 50 tra i migliori cuochi e pizzaioli d'Italia

Per quattro giorni apre il "ristorante che non c'è", uno spazio di assoluta libertà e sperimentazione per brigate ogni sera diverse

“Spessore” esplora sempre nuove strade e per la sua settima edizione si fa Spessore Campobase: quattro giorni in uno spazio aperto straordinario e selvaggio, il Giardino delle Pietre recuperate di Torriana, dove confluiranno oltre 50 fra i migliori cuochi e pizzaioli d’Italia, fra cui i riminesi Paolo Bissaro (La canonica Casteldimesso) e Pier Giorgio Parini (ricercatore e chef), Gianluca Gorini da San Piero in Bagno, Antonia Klugmann (Argine Vencò Gorizia), Mattia Spadone (La Bandiera Civitella Casanova Pescara), Christian Milone (Zappatori Pinerolo Torino), Lorenzo Ruta (Taverna Migliore Modica Ragusa)

Qui fra il 18 e il 21 giugno nasce il ristorante che non c’era e adesso c’è: uno spazio di assoluta libertà e sperimentazione per brigate ogni sera diverse, un lavoro corale fatto di materie prime freschissime, idee nate e cucinate, contaminazioni di esperienze.

Le degustazioni spazieranno dalla pasta al vegetale, dal pesce alle carni, dalla pizza alle piadine, senza cliché prestabiliti e senza autorialità dei piatti: è il gruppo di cuochi di Spessore Campobase che ogni sera offre il meglio di sé. Libertà anche negli abbinamenti con i vini, con un’ampia selezione a cui gli ospiti potranno accedere autonomamente. Atmosfere naturali e informali segneranno lo stile di ogni serata, miscelate allo swing dei gruppi musicali “Cambia Poder” e “I musicanti di San Crispino”.
I protagonisti arriveranno a Torriana armati solo della loro passione e creatività, senza nulla di preparato, coordinati da Piergiorgio Parini e Gianluca Gorini che collaborano all’organizzazione con l’ideatore del progetto Fausto Fratti. Saranno loro ogni mattina ad occuparsi della spesa dei migliori prodotti locali e a fare la regia ai 15 cuochi che si alterneranno giornalmente ai fornelli.
Gli occhi del commensale, rapiti da un panorama unico e catturati dalla poesia in movimento delle mani degli chef, dei pizzaioli e delle sfogline, assisteranno nel Giardino delle Pietre recuperate a una sorta di Woodstock della cucina italiana. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le serate saranno acompagnate da musica dal vivo: martedtì 18 quella del “Cumbia Poder”, nelle altre tre serate da quella dei “Musicanti di San Crispino”. Posti limitati, per informazioni e prenotazioni tel. 339 5605601 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento