Pole dance, quattro atlete romagnole a caccia del titolo italiano

La campionessa Claudia Dipilato: "Sarà una difficile sfida interpretativa e punto a vincere il titolo per il terzo anno consecutivo"

Da sinistra: Claudia Dipliato, Giada De Paoli, Serena Pavolucci, Mirella De Donato

Dopo mesi di stop a causa del lockdown, la Pole Dance riparte e lo fa dalla Romagna. Sabato e domenica, nel palazzetto dello sport di Cervia, si tengono i Campionati italiani di Pole Sport organizzati dal CSI e riconosciuti dalla Posa (Pole Sport & Arts World Federation) e, come disposizioni di legge, le gare saranno a porte chiuse.

Sono quattro le atlete del riminese in competizione e almeno due hanno ottime possibilità di arrivare al titolo. Si tratta delle pluricampionesse Claudia Dipilato (insegnante del Rimini Gymteam e fondatrice  di Rimini Pole Sudio) e Mirella De Donato (fondatrice di Acropole Gym Studio). Claudia, campionessa del mondo di Pole Sport Master 40 2019 e campionessa italiana in carica dal 2018, si presenta con un nuovo esercizio: “Ma non voglio rivelare niente sulla mia routine – afferma con una buona dose di scaramanzia. – Posso dire che è un pezzo completamente diverso da “Charlot – Charlie Chaplin” che mi ha garantito il mondiale e il tricolore l’anno scorso. Per me sarà una sfida interpretativa importante e mi piacerebbe conquistare il titolo per il terzo anno consecutivo”.

La riccionese Mirella De Donato, campionessa italiana in carica nella specialità Pole Art categoria Master 50 Semi Pro e vincitrice ai World Sport Games tenutisi in Catalogna nel luglio 2019, porta in gara “King – Kong”, una coreografia creata e montata da lei stessa, originariamente pensata per la Pole Art ma rivista in chiave Pole Sport. “Un esercizio sostanzialmente nuovo, di grande impatto e che spero piaccia alla giuria – spiega l’atleta della Perla Verde. – Mi piacerebbe vincere il titolo ma è la prima volta che gareggio tra le Master Competitive. Una nuova categoria presenta sempre delle incognite”.

Le altre due riminesi sono Serena Pavolucci e Giada De Paoli che competeranno tra le Senior Amatori. Sono ambedue alla seconda esperienza in un Italiano. Parteciparono nel 2018 fallendo l’accesso alla finale a dieci. “Per noi l’obiettivo di quest’anno è entrare in finale", spiegano le atlete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le quattro atlete, pur provenendo da società e palestre diverse, si sono allenate insieme e hanno “fatto squadra”, in modo di cercare di ottimizzare tempi d’allenamento e aiutarsi l’una con l’altra. Dovessero arrivare prestazioni al top, arriverebbero anche le convocazioni in nazionale per i mondiali di Pole Sport in programma a fine novembre. De Donato e Dipilato, con le vittorie ottenute nel 2019, hanno già in tasca la convocazione per i mondiali di Pole Art in programma a inizio novembre a Viareggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento