rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Riccione

Un "esercito" al seguito delle baby gang, i gruppi controllati a vista sin dal loro arrivo in città

Presidio del territorio, con uomini in uniforme a piedi, unità moto per ronde intensificate sulle piste ciclabili del lungomare, due unità cinofile, oltre a uomini in abiti civili

Polizia locale impegnata in prima linea, con un notevole dispiego di uomini, per limitare il fenomeno delle baby gang. E' stato un fine settimana di intensa attività, in particolare nelle ore serali e notturne, con il servizio straordinario denominato "Operazione Piazza", articolato su due gruppi di lavoro, composto da 15 unità ciascuna, si è dedicato al presidio del territorio, con uomini in uniforme a piedi, unità moto per ronde intensificate sulle piste ciclabili del lungomare, due unità cinofile, oltre a uomini in abiti civili dedicati al controllo dello spostamento dei gruppi.

Obiettivo: individuare, controllare e disgregare i gruppi di giovani. I controlli capillari uomo a uomo hanno permesso di identificare i gruppi di giovani in arrivo, osservando poi gli stessi durante i loro spostamenti in città.
Ciò ha permesso di prevenire e disincentivare aggregazioni numerose di giovani, le cosiddette “baby gang”, che si formano spontaneamente durante gli incontri occasionali della serata, tra gruppi della medesima etnia. I giovani controllati individualmente e in maniera ripetuta durante i loro spostamenti a piedi, hanno fatto emergere il possesso a carico di qualche soggetto, di sostanze stupefacenti per uso personale e per il quale sono stati deferiti all’autorità competente.

La quantità di sostanza rinvenuta addosso alle persone e anche recuperata grazie al cane poliziotto Ziko, corrisponde ad un totale di circa 40 grammi. Un soggetto minorenne di origine nordafricana, individuato in un gruppo numeroso che si stava ampliando, è stato trovato in possesso di un tirapugni con lama estraibile della lunghezza di 10 centimetri per cui è stato deferito alla Autorità giudiziaria minorile e affidato nell’immediatezza ai familiari. La modalità innovativa di controllo a carico di questa tipologia di persone, che si spostano in gruppi e che contribuiscono a generare un senso di insicurezza diffusa, ha permesso di controllare e contenere il fenomeno.

L’attività si è concentrata anche sul controllo dell’abuso di sostanza alcoliche e della vendita illecita da parte di alcuni esercizi di vicinato che non rispettano le modalità e gli orari di vendita. È stato sanzionato un minimarket ubicato in area centrale per la vendita di alcol dopo le ore 24,00 con una sanzione amministrativa che va da 5.000 a 20.000 euro. Interventi specifici sono stati effettuati per il controllo e per il rispetto degli orari di diffusione della musica da parte dei pubblici esercizi, in particolare in area Marano.

La Polizia locale oltre ai servizi straordinari descritti si è comunque dedicata alla attività istituzionale dedicata al controllo della viabilità, con particolare attenzione alla prevenzione e alla sicurezza stradale. Gli incidenti stradali rilevati dall’inizio del mese sono stati 16.

operazione piazza polizia locale 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "esercito" al seguito delle baby gang, i gruppi controllati a vista sin dal loro arrivo in città

RiminiToday è in caricamento