Ponte di Tiberio chiuso al traffico, la sperimentazione inizia la Vigilia di Natale

“Una decisione – ha detto l’assessore alla Sicurezza e Attività economiche Jamil Sadegholvaad – che avrà anche il pregio di fornirci quei dati necessari per traguardare l’obiettivo di rendere stabile la scelta di eliminare il traffico automobilistico"

Prende avvio nella mattinata di martedì 24 dicembre il periodo sperimentale di pedonalizzazione del Ponte di Tiberio. Una decisione da tempo annunciata dall’Amministrazione comunale e che ora diventa operativa fino alla mattinata del 7 gennaio. E al termine delle modifiche alla viabilità cittadina, che con l’inversione del senso di marcia di via Bastioni settentrionali dell’ottobre scorso, hanno rivoluzionato i flussi di percorrenza mare – monte cittadino, che diventa ora possibile l’adozione di questo provvedimento sperimentale in occasione delle festività natalizie e di fine anno. “Una decisione – ha detto l’assessore alla Sicurezza e Attività economiche Jamil Sadegholvaad – che avrà anche il pregio di fornirci quei dati necessari per traguardare l’obiettivo di rendere stabile la scelta di eliminare il passaggio dei veicoli su uno dei monumenti romani, proprio a duemila anni dalla sua costruzione, più importanti non solo della città. Si tratta di un obiettivo strategico del Piano urbano della mobilità sostenibile e del Psc, per consentire al contempo sia una viabilità più armonica e rispettosa dell’ambiente che la valorizzazione del cuore storico della città al centro di un profondo programma di riqualificazione del suo patrimonio culturale.

Ora grazie al nuovo assetto per la circolazione lungo via Bastioni Settentrionali e via la Circonvallazione Occidentale, sarà possibile far fare a questo obiettivo un salto avanti e pensare di raggiungere un traguardo che resta soprattutto un traguardo di civiltà togliendo in maniera definitiva e stabile il traffico veicolare dal bimillenario ponte. L’avvio della sperimentazione è stata adottata e condivisa nei suoi obiettivi e nelle modalità a seguito del tavolo di confronto che si è tenuto nei giorni scorsi con i referenti della Società de Borg, dell'associazione Borgo San Giuliano e della Parrocchia, concordando d’avviare un periodo sperimentale per due settimane così da valutare e correggere eventuali criticità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre l’accesso al Borgo San Giuliano, alla sua vita, ai suoi servizi rimarrà garantito, il flusso di traffico, che da via Matteotti percorreva viale Tiberio per raggiungere via Circonvallazione occidentale e dal qui largo Valturio, utilizzando sostanzialmente la zona come strada di mero passaggio, potrà raggiungere gli stessi obiettivi continuando su via Matteotti fino alla rotatoria davanti a “Navigare Necesse” all’altezza della quale è possibile o proseguire lungo l’asse “Fila dritto” verso la zona sud della città, o svoltare a destra lungo via Bastioni settentrionali e raggiungere Largo Valturio proseguendo sempre dritto. L’ordinanza in pubblicazione dispone la chiusura sperimentale del ponte dalle ore 7 del 24 dicembre alle ore 6 del 7 gennaio a tutti i veicoli. Sarà consentito il passaggio delle biciclette. L’interdizione alla circolazione sul ponte avverrà col posizionamento di fioriere lasciando inalterato e agile sia l’ingresso e l’uscita dal parcheggio Tiberio, sia la pista ciclabile lato monte di Viale Tiberio.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento