Portafogli pieni di contanti smarriti alla Fiera di San Martino, ritrovati dalla polizia di Stato

Gli agenti hanno recuperato i portamonete persi dai frequentatori della kermesse autunnale di Santarcangelo

Successo di pubblico per la Fiera di San Martino con la tradizionale kermesse autunnale che, a Santarcangelo, ha richiamato migliaia di persone. Buoni risultati anche sul fronte dell'ordine pubblico, coi varchi presidiati dalle forze dell'ordine che hanno tenuto alla larga i malintenzionati. Tra i tanti frequentatori dell'evento non sono mancati i distratti che, tra la folla, hanno perso il loro portaafoglio. I portamonete, tuttavia, sono stati recuperati dagli agenti della polizia di Stato che sorvegliavano l'area della fiera. In particolare, è stato trovato un portafoglio con 250 euro in contanti e, una volta recuperato, è stato portato a Rimini in Questura dove è stato possibile risalire al legittimo proprietario e riconsegnarlo.

L’attività delle Forze dell’ordine non ha riguardato esclusivamente la zona interessata dalla Fiera o dai parcheggi  ma ha interessato anche le zone di afflusso e deflusso di turisti e dei veicoli: e proprio su questi ultimi si è concentrata l’attenzione della Polizia Stradale e della Guardia Finanza che hanno effettuato un controllo delle più importanti strade di accesso al comune romagnolo al fine di intercettare carichi di merce contraffatta: nell’ambito di tale lavoro infatti gli agenti della Polizia stradale e della guardia di Finanza hanno sequestrato e 437 capi di abbigliamento contraffatti e denunciato un cittadino italiano del 1955 per introduzione nello stato e commercio di materiale contraffatto e ricettazione.

Secondo i dati forniti dalla polizia di Stato, sono stati oltre 150mila i visitatori della Fiera di San Martino e, secondo le indicazioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, le forze dell'ordine hanno vigilato per il tranquillo svolgimento dell'appuntamento. Oltre al personale in servizio presso la Questura di Rimini e della Sezione Polizia Stradale e Ferroviaria di Rimini sono stati impiegati personale del  Reparto mobile di Senigallia, oltre a quello dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale. Il bilancio finale non ha fatto emergere particolari problematiche. Servizi anti-abusivi a largo raggio espletati fin dalla mattina, attività di filtraggio efficiente, efficace e rapida ai varchi presidiati, campagna di comunicazione preventiva per evitare “sorprese” agli ospiti, previsione di aree riservate, varchi di accesso e deflusso, corridoi riservati per eventuali soccorsi e presenza diffusa di personale delle Forze di Polizia in divisa e in abiti civili, pianificazione preventiva delle misure di safety e di security mediante ripetuti sopralluoghi, collaborazione pubblico privato per la definizione dei piani da adottare, sono da considerarsi gli elementi decisivi che hanno permesso lo svolgimento della Fiera senza particolari criticità. Al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti importante è stato il notevole contributo fornito dal personale della Polizia Municipale di Santarcangelo di Romagna, Riccione, Bellaria e di Rimini. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento