Una seconda scogliera per completare la messa in sicurezza del porto di Rimini

Un intervento complesso per dare risposta alle segnalazioni dei pescatori e della Capitaneria di porto sulla pericolosità delle manovre d’ingresso in porto in occasioni di particolari condizioni del mare.

Hanno preso avvio nei giorni scorsi i lavori di realizzazione del secondo braccio di scogliera che completa l’intervento di miglioramento della navigazione delle imbarcazioni in entrata e uscita dal porto di Rimini già realizzato.

Un intervento complesso per dare risposta alle segnalazioni dei pescatori e della Capitaneria di porto sulla pericolosità delle manovre d’ingresso in porto in occasioni di particolari condizioni del mare. Una situazione di pericolo che già con la realizzazione del braccio di scogliera di 150 metri intestato sul molo di levante era fortemente scemata riuscendo ad abbattere, con il primo stralcio realizzato, le onde di un 60%.

Ora il Comune di Rimini, col finanziamento della Regione Emilia – Romagna, ha avviato i lavori del secondo stralcio che prevedono la realizzazione di un braccio di scogliera della lunghezza di 69 m più testata, radicato in prosecuzione della diga lato Bellaria del porto turistico, con lo scopo di deviare le correnti che la diga foranea esistente convoglia verso l’imboccatura portuale e aumentarne di conseguenza la sicurezza.

La nuova scogliera ridurrà anche il pericolo d’insabbiamento dai materiali trasportati dalle piene del fiume Marecchia, così come è stato dimostrato dagli studi a corredo della procedura di screening di impatto ambientale che la costruzione del nuovo braccio di scogliera produrrà effetti del tutto trascurabili al litorale nord di Rimini.

Il nuovo braccio di scogliera sarà realizzato in gettata di massi naturali e verrà radicato in prosecuzione della diga lato Bellaria del porto turistico per una lunghezza di 69 metri. La quota di coronamento della scogliera sarà di 3 metri sul livello medio del mare e sarà dotata di un piano di calcestruzzo per poter accedere alla manutenzione del faro di segnalazione che sarà posizionato sulla testata dell’opera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’importo dei lavori dell’attuale intervento è poco superiore a un milione di euro, mentre furono circa 3 milioni e mezzo i costi di realizzazione del 1° stralcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento