Predoni della battigia accerchiati dai bagnanti inferociti

Raffica di furti di zainetti nella zona della spiaggia libera, tre malviventi catturati dalle vittime

Pomeriggio concitato, quello di giovedì, sulla spiaggia libera nei pressi del porto di Rimini dove si sono verificati una serie di furti ai danni dei baganti. Una banda di predoni dell'arenile, infatti, aveva preso di mira gli zainetti lasciati incustoditi ma, a scoprire le mosse si un terzetto di nordafricani, sono state le stesse vittime. Ne è nata una piccola caccia all'uomo fino a quando, bloccati dagli stessi bagnanti, sono stati acciuffati i malviventi. Nel frattempo, è partito l'allarme che ha fatto accorrere sul posto le pattuglie dei carabinieri che hanno preso i consegna gli stranieri per portarli in caserma. I marocchini di 17, 23 e 25 anni, tutti nullafacenti senza fissa dimora, sono stati trovati in possesso di varia refurtiva, tra cui 2 smartphone risultati rubati a Lodi e Milano ila giornata stessa, che gli sono valsi anche una denuncia per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento