Predoni della spiaggia inseguiti e catturati, gli zaini pieni di refurtiva

Mezzogiorno "di fuoco" sulla battigia riminese quando alcuni bagnanti hanno individuato gli autori di una serie di furti

Un "mezzogiorno di fuoco" quello vissuto, nella tarda mattinata di mercoledì, sulla battigia di Rimini quando sono stati individuati due predoni degli ombrelloni. Secondo quanto emerso, attorno alle 13, i bagnanti che si trovavano nei pressi del "Basilico" si sono accorti della presenza di un paio di ragazzini che, con fare sospetto, si aggiravano tra i lettini puntando agli zaini lasciati incustoditi. Sorpresi a cercare di impossessarsi degli oggetti di valore, è scattato l'allarme che ha fatto intervenire il bagnino. Vistisi scoperti i ladri, entrambi minorenni italiani, hanno tentato la fuga ma sono stati acciuffati mentre, nel frattempo, è stato richiesto l'intervento della polizia di Stato. gli agenti, arrivati sulla spiaggia, hanno preso in consegna i ragazzini che, dalla perquisizione dei loro zaini, sono stati trovati in possesso di varia refurtiva. Per i due è scattato l'arresto e il trasferimento negli uffici della Questura per le pratiche di rito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento