Predoni della spiaggia, spacciatori e truffatori, il sabato notte dei carabinieri

I militari dell'Arma riccionese al lavoro, il bilancio ha visto quattro persone finire in manette e due denunciate a piede libero per vari reati

Notte di duro lavoro per i carabinieri della compagnia di Riccione che, tra sabato e domenica, hanno eseguito una serie di controlli del territorio che hanno portato all'arresto di4 persone e alla denuncia di due. I primi a finire in manette sono stati un 23enne napoletano e un 30enne casertano notati mentre confabulavano con alcuni ragazzi nei pressi di una nota discoteca della collina. I militari dell'Arma sono intervenuti dopo che, tra i membri del gruppetto, c'è stato uno scambio sospetto. Bloccati e perquisiti, nelle tasche dei due campani sono stati trovati 10 grammi di marijuana, 15 di hashish, 5 di Mdma e 5 di ketamina che gli sono valsi l'accusa di spaccio. Poco più tardi, sempre nella stessa discoteca, i carabinieri hanno notato un'altro pusher che vendeva dell'ecstasy a un coetaneo. Bloccato e perquisito, un 24enne di Pistoia è risultato in possesso di 7 pasticche della droga sintetica oltre a 200 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. Il giovane toscano è stato denunciato a piede libero. Manette anche per un 20enne modenese, di origine marocchina, indicato ai carabinieri dal personale della sicurezza come l'autore di una serie di furti nella pista da ballo. Fermato dai militari dell'Arma, è stato trovato in possesso di alcuni cellulari e un portafoglio precedentemente sottratti nel locale.

Nella zona del Marano, invece, a finire in manette è stato un predone della spiaggia preso in flagranza di reato mentre rubava cellulare, portafoglio e vestiti di una coppietta che nel frattempo si era distratta andando in mare. I carabinieri hanno assistito all'intera scena bloccando un 24enne tunisino che, vistosi braccato, ha iniziato a dare in escandescenza aggredendo i militari dell'Arma. Riportato alla calma e ammanettato, è stato trovato in possesso di alcune borsette rubate poco prima nella stessa zona.  Denuciato a piede libero un 27enne di San Marino che, millantando di essere il rappresentante di alcune associazioni sportive della Repubblica del Titano, aveva convinto alcuni commercianti a farsi consegnare del denaro per delle false sponsorizzazioni. Sempre nella zona del Marano, infine, 7 giovani sono stati segnalati alle rispettive Prefetture di residenza come assuntori di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento