menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla "Clinica Montanari" il premio 'Made in Rimini' 2013

Anche quest’anno il premio verrà assegnato in concomitanza al saluto di fine anno congiunto tra Prefettura e Provincia di Rimini, che sabato, a partire dalle ore 17, si terrà nella Caritas diocesana

Il premio 'Made in Rimini' 2013 sarà assegnato alla “Clinica Montanari” di Morciano di Romagna, che proprio quest’anno compie i 100 anni dalla sua fondazione. Anche quest’anno il premio verrà assegnato in concomitanza al saluto di fine anno congiunto tra Prefettura e Provincia di Rimini, che sabato, a partire dalle ore 17, si terrà nella Caritas diocesana; una scelta simbolicamente forte, presa in un’ottica di sobrietà istituzionale in un momento particolarmente critico per le imprese e le famiglie italiane, valorizzando nel contempo il ruolo dei soggetti che quotidianamente operano nel disagio.

La Casa di Cura Privata “Prof. E. Montanari” è una struttura sanitaria privata fondata nel 1913 dal chirurgo di cui porta il nome; lo scopo era quello di colmare la lacuna assistenziale sanitaria della Valle del Conca, come egli ha lasciato scritto:”Il mio intendimento era quello di venire incontro agli effettivi bisogni della popolazione di Morciano e di tutti i numerosi comuni limitrofi sprovvisti di Ospedale”. Posta al centro naturale della Valconca è la più antica Casa di Cura dell’Emilia Romagna rimasta ancora in vita.

Avendo nel corso degli anni mantenuto e sviluppate le stesse funzioni di Ospedale civile che aveva al suo nascere, non solo sotto l’aspetto strettamente medico ma anche dal punto di vista sociale, la “Clinica Montanari” rappresenta un esempio virtuoso della tradizione e vocazione sociale, sanitaria ed assistenziale del nostro territorio, che vede collaborare efficacemente componente pubblica e privata.

Il saluto di fine anno, al quale quest’anno ha aderito anche il vescovo di Rimini Mons. Francesco Lambiasi, che ne ha condiviso l’idea, si terrà quest’anno in un luogo insolito come la Caritas diocesana. La scelta, come ricordano il prefetto, Dottor Claudio Palomba, e il presidente della Provincia, Stefano Vitali “assume, in un momento delicato per il nostro territorio come quello attuale, un significato del tutto particolare. La nostra vuole essere una dimostrazione di vicinanza e sostegno ad una associazione che, quotidianamente, lavora al fianco delle persone più in difficoltà, contribuendo in maniera importante alla qualità sociale della nostra comunità. Oggi, questo impegno, assume un ulteriore valenza, visto che sono sempre di più le persone e famiglie in difficoltà a chiedere aiuto e sostegno. Per questo abbiamo deciso di sostenere concretamente l’attività della Caritas anche lanciando un appello alla cittadinanza a sostenere la nostra Caritas diocesana come patrimonio di tutta la comunità, anche tramite donazioni”.

Per chi lo volesse è dunque possibile contribuire con versamento direttamene sul conto corrente intestato a:

ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MADONNA DELLA CARITA’

Codice fiscale: 91025300400

Banca d’appoggio:CASSA DI RISPARMIO DI RIMINI

FIL. SAN GIULIANO

COD.IBAN: IT 08 D  06285  24206 CC0023951506

Le offerte sono, per le persone fisiche, deducibili dalle imposte.

Di seguito l’elenco dei premiati con il ‘Made in Rimini’:

2002 - Giuseppe Gemmani
2003 - Alberta Ferretti
2004 - Enzo Donald Mularoni
2005 - Norberto Ferretti
2006 - Maurizio Focchi
2007- Maria Cristina Berardi
2008 - Lorenzo Cagnoni
2009 - Morena Guerra
2010 - Andrea Cinelli
2011 - Antonio Benzi
2012 - Giordano Emendatori

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento