rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Prende a calci un cane che correva nello sgambatoio, denunciato l'aggressore

L'uomo dovrà rispondere di maltrattamento di animali. Nella stessa zona ritrovate polpette di natura sospetta

Nella giornata di martedì, alle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente, era arrivata la segnalazine del proprietario di un cane, di razza Dogo Argentino, il cui quattrozampe era stato appena preso a calci da un uomo. L'aggressione, secondo quanto emerso, era avvenuta all'interno dell’area di sgambamento del Parco Marecchia davanti ad altre persone che avevano lasciato i propri animali in libertà. Il personale delle Guardie Ecozoofile, arrivato sul posto, ha provveduto a raccogliere le testimonianze dei presenti e, alla fine, individuare l'autore del calcio. L'uomo è stato quindi denunciato a piede libero per maltrattamento di animali mentre il quattrozampe, a parte lo spavento, non ha riportato serie lesioni grazie, anche, alla sua forte muscolatura.

Durante i controlli, inoltre, le Guardie Ecozoofile hanno ricevuto la segnalazione, da parte di alcuni cittadini, che affermavano di aver notato delle polpette sospette in un parco riminese. Gli accertamenti non hanno permesso di trovare dei bocconi avvelenati. Le Guardie ricordano che, chi venisse sorpreso a gettare a terra bocconi avvelenati rischia una denuncia penale per getto pericoloso di cose, nonché per maltrattamento o uccisione di animali qualora dal loro gesto gli animali subiscano danni alla salute oppure la morte. Chiunque volesse segnalare alle Guardie Ecozoofile maltrattamenti di animali, trasporti illegali di animali d’affezione, attività di pesca di frodo, combattimenti clandestini o corse clandestine di animali può segnalare i fatti di sua conoscenza al numero 3703131006, meglio se messaggi WhatsApp, magari correlati da alcune foto o video.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende a calci un cane che correva nello sgambatoio, denunciato l'aggressore

RiminiToday è in caricamento