Pretende dalle Poste 6mila euro e si presenta allo sportello armato di coltello

Da diverso tempo l'uomo, sempre sotto l'effetto dell'alcol, molestava gli impiegati dell'ufficio pretendendo il denaro

Nella sua mente, ottenebrata dall'alcol, si era convinto di essere un creditore delle Poste Italiane tanto che, puntualmente, si presentava agli sportelli degli uffici di via Euterpe pretendendo sempre la stessa cosa. L'uomo, un 50enne già noto alle forze dell'ordine, continuava a chiedere i 6mila euro che, a suo dire, gli spettavano di diritto ma tutte le volte veniva allontanato in quanto la sua richiesta era irricevibile. Dopo un lungo periodo di questo andirivieni, nella giornata di martedì l'uomo, sempre ubriaco, si è presentato per tre volte di fila sempre alle Poste di via Euterpe con l'ultima armato di un coltellaccio da cucina. Il 50enne ha quindi mostrato la lama che teneva nei pantaloni all'impiegato sbraitando che "questa volta ve lo faccio vedere. La prossima lo userò" per poi allontnarsi nuovamente. Gli addetti, spaventati, hanno quindi chiesto l'intervento di una pattuglia delle Volanti con gli agenti che sono riusciti a rintracciare l'esagitato trovandolo ancora in possesso del coltello. Disarmato, il 50enne è stato denunciato per minacce aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento