Prezioso materiale informatico ritrovato dalla polizia e consegnato al proprietario

Il lavoro certosino da parte del personale delle Volanti e della Divisione Anticrimine ha messo il lieto fine alla storia

Uno zaino sospetto, ritrovato tra le auto in sosta sul lungomare di Miramare, ha fatto scattare un primo allarme e, sul posto, è intervenuta una Volante della polizia di Stato. Gli agenti, dopo averlo aperto con ogni cautela, hanno scoperto che al suo interno vi era del materiale informatico di alto valore e, il tutto, è stato portato in Questura. Grazie agli accertamenti del personale della Divisione Anticrimine è stato possibile risalire al proprietario, un manager olandese in vacanza sulla Riviera. L'uomo, dirigente di una nota azienda che produce piccole parti meccaniche di precisione, aveva smarrito lo zaino che conteneva materiale informatico per oltre 17mila euro. Convocato in Questura per riprenderlo, l'uomo, oramai convinto di essere stato derubato, ha espresso la sua gratitudine al personale della polizia di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento