Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Marina Centro / Lungomare Augusto Murri

Prima litiga con gli amici poi aggredisce i carabinieri intervenuti per sedare la zuffa

Il giovane scalmanato ha dato in escandescenza all'alba di domenica facendo scattare l'allarme che ha fatto accorrere la pattuglia dell'Arma

Un acceso tafferuglio tra nordafricani, all'alba di domenica, ha fatto accorrere sul lungomare di Rimini una pattuglia dei carabinieri coi militari dell'Arma che sono stati aggrediti da uno degli scalmanati. La zuffa è andata in scena verso le 7 sul lungomare Murri quando diversi passanti hanno chiamato il 112 per segnalare il gruppo  che si stava scatenando. Sul posto si è precipitata una pattuglia dell'Arma, e alla vista delle divise, un 23enne marocchino residente a Modena si è scagliato contro le divise prendendoli a calci e spinte. Non senza fatica i carabinieri sono riusciti a bloccare l'esagitato e, dopo averlo ammanettato, a portarlo in caserma dove è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima lunedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo del 23enne che ha patteggiato 8 mesi di reclusione con la sospensione della pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima litiga con gli amici poi aggredisce i carabinieri intervenuti per sedare la zuffa

RiminiToday è in caricamento